Diego Bongiovanni propone girella di cannellone, la ricetta speciale a La prova del cuoco

Diego Bongiovanni girella di cannellone

Che meraviglia la ricetta di oggi di Diego Bongiovanni, la ricetta della girella di cannellone, il primo piatto La prova del cuoco del 18 dicembre 2019. Come sempre Diego Bongiovanni a La prova del cuoco ci propone piatti molto golosi. Questa volta un primo piatto, qualche passaggio in più per ottenere una pasta ripiena ma leccarsi i baffi e il risultato sarà di certo un vero spettacolo. Per i cannelloni di Bongiovanni un ripieno di ricotta e spinaci e poi come salsa la besciamella e non dimentichiamo i semi di sesamo. Ecco la ricetta da La prova del cuoco di oggi, il primo piatto con i cannelloni da copiare subito.

LA RICETTA DELLA GIRELLA DI CANNELLONE DI DIEGO BONGIOVANNI – RICETTE LA PROVA DEL CUOCO 18 DICEMBRE 2019

Ingredienti girella di cannellone La prova del cuoco: 300 g farina 00, 3 uova – Ripieno: 300 g spinaci, 2 spicchi d’aglio, 500 g ricotta, 100 g pecorino grattugiato, 1 uovo, olio evo – 1 l besciamella, 100 g pecorino grattugiato, semi di sesamo

Preparazione: iniziamo dal ripieno e nella ciotola versiamo la ricotta e gli spinaci che abbiamo già spadellato con olio e aglio e poi tritati ben asciutti, tritati al coltello. Aggiungiamo nella ciotola anche un uovo e il pecorino grattugiato, mescoliamo bene il tutto.

Passiamo alla sfoglia e lavoriamo la farina con le uova, otteniamo un panetto liscio che avvolgiamo nella pellicola, facciamo riposare 30 minuti e poi tiriamo la sfoglia sottile con la nonna papera. Scottiamo le lunghe strisce di pasta in acqua bollente e salata per 1 minuto, passiamo poi in acqua fredda e salata, scoliamo. Su ogni striscia formiamo un salsicciotto di ripieno. Arrotoliamo la sfoglia sul ripieno e otteniamo un lungo cannellone. Arrotoliamo i lunghi cannellini nella teglia ben imburrata e copriamo con la besciamella, completiamo con semi di sesamo e pecorino grattugiato. Mettiamo in forno a 180 gradi per 20 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.