La prova del cuoco, la ricetta dei cannelloni al sugo di oggi

Ottimi i cannelloni al sugo delle ricette La prova del cuoco di oggi 9 giugno 2020, un primo piatto proposto a inizio puntata. Per il derby della famiglia mamma e figlia in sfida con la ricetta dei cannelloni e non c’è dubbio che la ricetta dei cannelloni al sugo sia sempre vincente. Niente ricotta, questi cannelloni della Prova del cuoco sono con il ripieno di carne macinata, mortadella e poco altro ma niente ricotta. Per condire il tutto il sugo di pomodoro, mozzarella e formaggio grattugiato. Anche oggi una ricetta La prova del cuoco da provare subito seguendo nel dettaglio tutti i passaggi. 

LA RICETTA LA PROVA DEL CUOCO DEI CANNELLONI AL SUGO 

Ingredienti – Per la sfoglia: 250 g di farina, 1 uovo, farina di semola rimacinata q.b.

Per il ripieno: 200 g di macinato di manzo, 200 g di macinato di vitello, 200 g di macinato di maiale, 200 g di mortadella, 2 uova – Inoltre sale, pepe, noce moscata, vino bianco ed erbe aromatiche q.b.

Preparazione: impastiamo la farina con le uova, aggiungiamo la semola rimacinata necessaria per avere un impasto liscio e omogeneo. Abbiamo il panetto che avvolgiamo nella pellicola, tiriamo la sfoglia e ricaviamo i rettangoli che sbollentiamo in acqua leggermente salata.

In padella scaldiamo un pochino di olio di oliva e aggiungiamo la carne macinata, facciamo rosolare e sfumiamo con il vino bianco, aggiungiamo sale, pepe e le erbe aromatiche tritate. Proseguiamo la cottura per 1 minuto e facciamo raffreddare. Poi aggiungiamo un pochino di noce moscata, due uova, la mortadella tritata, mescoliamo e abbiamo il ripieno con cui facciamo dei cilindri.

A parte facciamo soffriggere la cipolla e la carota trotate con un pochino di olio, uniamo i pelati, sale, pepe e cuociamo. 

Avvolgiamo i cilindri di ripieno con i rettangoli di sfoglia e disponiamo nella teglia da forno. Condiamo con il sugo di pomodoro, la mozzarella di bufala a dadini e il formaggio grattugiato. Mettiamo in forno a 180 gradi ventilato per 20 minuti.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.