Giusina in cucina prepara la pasta alla favignanese

Giusina in cucina torna con le ricette dai sapori siciliani. E tra le ultime preparazioni viste nella cucina di Giusy Battaglia ecco che troviamo anche la pasta alla favignanese che oggi vi proponiamo, un primo piatto molto semplice che vi conquisterà per i sapori che tanto sono cari a chi ama la Sicilia. Non ci resta quindi che prendere appunti per portare in tavola la pasta alla favignanese. Se volete preparare un menu tipico siciliano, questo primo piatto è certamente consigliato. Tra gli ingredienti principali di questo piatto: le mandorle, la menta e il provolone!

Giusina in cucina prepara pasta alla favignanese

Iniziamo con la lista degli ingredienti: 2 zucchine, pane secco tritato, mezza cipolla, menta, mandorle tritate, provolone, pecorino grattugiato, 300 g spaghetti, sale, olio

E adesso iniziamo la preparazione della nostra pasta. Mettiamo su una bella pentola con l’acqua per la pasta, quando bolle saliamo. Cuociamo quindi gli spaghetti.

Per prima cosa le nostre zucchine. Devono essere molto sottili per cui Giusina consiglia di usare un pelapatate. Facciamo lo stesso con il provolone, in modo da avere delle ‘sfoglie’ di formaggio. Ci servono dei prodotti tagliati in modo davvero sottile.

In una padella, facciamo soffriggere la cipolla, in alternativa si può usare anche l’aglio, tritata con un filo d’olio. Quando la cipolla è appassita, uniamo le zucchine affettate e saliamo. Lasciamo insaporire qualche istante. Una volta spento il tutto, possiamo unire una parte del provolone e poi insaporire con la menta.

In un’altra padella, facciamo dorare la mollica di pane tritata grossolanamente con un filo d’olio e una manciata di pecorino grattugiato.

Una volta pronta la pasta, la scoliamo direttamente nella padella e mantechiamo il tutto con il condimento, uniamo anche il pecorino grattugiato e parte della mollica dorata. Sul piatto, disponiamo un po’ di provolone, quindi mettiamo sopra la pasta e finiamo con altro provole a fettine, mollica tostata, olio a crudo e granella di mandorle.

Per completare il menu, ecco un dolce da non perdere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.