Minestrone ricco e buono, la ricetta del lunedì di Ivano Ricchebono

La ricetta del minestrone ricco è la ricetta di Ivano Ricchebono per E’ sempre mezzogiorno. Il lunedì molti preparano il minestrone e oggi 1 marzo 2021 Antonella Clerici e Ivano Ricchebono preparano il minestrone alla genovese, un omaggio al festival di Sanremo. E’ la settimana di Sanremo 2021 e ricordando il suo festival Antonella Clerici non può che tifare per Amadeus e i cantanti in gara. Il minestrone di oggi di E’ sempre mezzogiorno è davvero molto ricco. Seguiamo i vari passaggi dello chef genovese per avere lo stesso goloso risultato. Un minestrone ricco e buono che possiamo servire caldo o freddo. 

RICETTE E’ SEMPRE MEZZOGIORNO DI IVANO RICCHEBONO – LA RICETTA DEL MINESTRONE DEL LUNEDI’

Ingredienti: li trovate nelle foto in basso

Preparazione: nella pentola versiamo un po’ di olio, aggiungiamo i funghi secchi che abbiamo fatto ammorbidire in acqua e tritato al coltello. Aggiungiamo anche la cipolla tritata, facciamo andare e intanto aggiungiamo i pomodori freschi pelati. 

Non è un minestrone in cui buttiamo dentro tutto, va fatto invece con vari passaggi- Quindi dopo un po’ aggiungiamo la melanzana senza buccia e a dadini. Poi aggiungiamo la zucca a dadini della stessa grandezza della melanzana. Ivano raccomanda di tagliare tutto della stessa grandezza. Procediamo con il sedano a dadini. 

Aggiungiamo due patate intere e senza buccia, le altre due invece le peliamo e le tagliamo a dadini. Aggiungiamo gli spinaci a pezzi, i fagioli lessati. Uniamo il brodo vegetale e facciamo cuocere il tempo giusto, non facciamo stracuocere, quindi circa 45 minuti.

Al coltello tritiamo l’aglio con i pinoli, tritiamo anche il prezzemolo fresco, aggiungiamo anche il formaggio grattugiato e tritiamo ancora, versiamo il tutto nella ciotola e aggiungiamo l’olio di oliva, mescoliamo e abbiamo il pesto veloce.

Abbiamo la pasta tipo bricchetti o altro, versiamo nel minestrone e facciamo cuocere. Serviamo completando con il pesto. Possiamo gustare freddo o caldo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.