Piccagge rosse con zucchine e fasolari, la ricetta di Ivano Ricchebono

Una ricetta veloce ed equilibrata ed è la ricetta delle piccagge rosse con zucchine e fasolari, il primo piatto di Ivano Ricchebono di oggi 9 aprile 2021. Le ricette E’ sempre mezzogiorno del venerdì ci suggeriscono piatti anche per il fine settimana e questa pasta fatta in casa e condita con fasolari e zucchine ci sembra davvero ottima per la primavera. La pasta fresca fatta in casa è rossa grazie al concentrato di pomodoro che possiamo aggiungere anche in maggiore quantità se vogliamo un colore più rosso. Ivano Ricchebono mostra nel dettaglio tutti i passaggi, partiamo dall’impasto perché poi fasolari e zucchine si cuociono in pochi minuti. Dalle nuove ricette E’ sempre mezzogiorno ecco come si preparano le piccagge rosse di Ivano Ricchebono. 

RICETTE E’ SEMPRE MEZZOGIORNO IVANO RICCHEBONO – PICCAGGE ROSSE CON ZUCCHINE E FASOLARI 

Ingredienti: li trovate nelle foto in basso 

Preparazione: impastiamo le farine con i tuorli d’uovo e il concentrato di pomodoro, aggiungiamo anche un po’ di acqua a temperatura ambiente. Otteniamo un impasto omogeneo, usiamo la nonna papera per tirare la sfoglia, possiamo usare anche il mattarello. Ritagliamo ottenendo delle pappardelle, poco più strette. 

In padella versiamo un po’ di olio con lo spicchio d’aglio, aggiungiamo i fasolari, copriamo con il coperchio e facciamo aprire. Poi filtriamo l’acqua di cottura. Possiamo sostituire i fasolari con le vongole.

In un’altra padella versiamo un po’ di olio di oliva, uniamo mezzo scalogno tagliamo a fettine sottili e facciamo rosolare. Aggiungiamo le zucchine tagliate a dadini e facciamo cuocere in modo rapido, non devono stracuocere. Aggiungiamo l’acqua di cottura filtrata dei fasolari. I fasolari, se necessario tagliati a pezzi. Aggiungiamo anche i fiori di zucca a pezzi, pomodori freschi a pezzi.

Cuociamo le piccagge in acqua bollente e salata. Scoliamo la pasta e versiamo in padella con le zucchine, facciamo saltare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.