Pasta lorda ripiena con ricotta e asparagi, ricetta di Zia Cri

La ricetta di Zia Cri da E’ sempre mezzogiorno oggi 21 aprile 2021, la ricetta della pasta lorda con asparagi, la pasta ripiena, i quadratini farciti con ricotta e asparagi e conditi con fiori di zucca, punte di asparagi e formaggio. Una vera delizia questo primo piatto di Zia Cri e Antonella Clerici, un piatto meraviglioso che possiamo completare con il prezzemolo tritato o fermarci fino al formaggio per mantecare la pasta lorda in padella. E’ un modo molto semplice suggerito nella cucina di E’ sempre mezzogiorno per fare la pasta ripiena, dei raviolini veloci che non devono essere regolari. 

RICETTE E’ SEMPRE MEZZOGIORNO DI ZIA CRI – 

Ingredienti: li trovate nelle foto in basso 

Preparazione: impastiamo la farina con le uova, facciamo riposare 30 minuti e poi tiriamo la sfoglia grande, con il mattarello o anche con la nonna papera.

In padella mettiamo un po’ di olio con lo scalogno tritato al coltello. Puliamo gli asparagi, togliamo la punta mentre il resto lo tagliamo a pezzetti e saltiamo in padella.
Ricotta, formaggio grattugiato, asparagi a pezzetti saltati, sale, pepe, prezzemolo fresco tritato e un po’ di panna se necessaria, frulliamo il tutto e abbiamo il ripieno.

Su metà della sfoglia spennelliamo con l’uovo sbattuto, sull’altra metà spalmiamo il ripieno, pieghiamo la pasta e con la rotella dentellata tagliamo delle strisce e poi tagliamo ancora ottenendo dei quadratini ripieni, che devono essere irregolari. Cuociamo la pasta in acqua bollente e salata.

In un’altra padella un po’ di olio, lo spicchio di aglio e aggiungiamo i fiori di zucca puliti che spezzettiamo grandi con le mani. Aggiungiamo un po’ di acqua di cottura della pasta, le punte degli asparagi tagliate a metà per la lunghezza, sale, pepe e anche un pezzetto di burro, facciamo andare ma la cottura è veloce. 
Scoliamo la pasta e versiamo in padella, facciamo saltare con tanto formaggio grattugiato e serviamo subito. 

Vuoi leggere altre ricette come questa?

SCOPRI IL CANALE TELEGRAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.