Spaghetti alla carbonara di seppie, ricetta Ivano Ricchebono

La ricetta degli spaghetti alla carbona di seppie di Ivano Ricchebono è la ricetta E’ sempre mezzogiorno di oggi 20 maggio 2021. Un primo piatto che è un cavallo di battaglia di Ricchebono. Lo chef genovese ci regala sempre ottime ricette e la ricetta della pasta alla carbonara di seppie è da provare subito. LO chef genovese di E’ sempre mezzogiorno stupisce tutti con la crema di seppie che fa bollire e poi taglia a striscioline. Anche la cremina con le uova è particolare. E’ una ricetta degli spaghetti alla carbonara di seppie che ci piace tantissimo. Non perdete questa e le altre ricette di Ivano Ricchebono da E’ sempre mezzogiorno di oggi. 

RICETTE IVANO RICCHEBONO E’ SEMPRE MEZZOGIORNO – SPAGHETTI ALLA CARBONARA DI SEPPIE 

Ingredienti: li trovate nelle foto in basso

Preparazione: cuociamo gli spaghetti in acqua bollente e salata. Puliamo la seppia, togliamo anche il nero e tagliamo a pezzi, frulliamo con un pochino di olio di oliva e sale, otteniamo una crema. E’ possibile anche affumicare un po’ la seppia prima di frullarla ma diventa più complicato. Versiamo la crema di seppie sulla pellicola e chiudiamo bene, schiacciamo con le mani e otteniamo un rettangolo, possiamo aiutarci anche con il mattarello per un ottimo risultato. Chiudiamo anche con la carta alluminio, così evitiamo entri l’acqua. Cuociamo nella pentola con acqua bollente per 8 – 9 minuti. Scoliamo e il rettangolo di seppia lo tagliamo a striscioline.

Nella ciotola versiamo i 4 tuorli d’uovo e due uova intere, aggiungiamo il pecorino grattugiato, mescoliamo bene con la forchetta e uniamo sale, pepe. 

Nella padella antiaderente mettiamo un filo di olio di oliva e il burro, facciamo scaldare e aggiungiamo un po’ di acqua di cottura, facciamo sciogliere bene il burro e aggiungiamo il formaggio grattugiato. Scoliamo qui gli spaghetti al dente e completiamo la cottura. 

In un’altra padella antiaderente scaldiamo un filo di olio e versiamo il composto con le uova, mescoliamo velocemente e togliamo dal fuoco, deve rimanere molto morbida, non facciamo la frittata, deve essere una cremina. 

Serviamo gli spaghetti su una base sottile di nero di seppia, aggiungiamo le striscioline di crema di seppie e completiamo con la crema d’uovo e ancora una goccia di nero di seppia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.