Frittatine di pasta, la ricetta di Mattia Poggi

Buonissime le frittatine di pasta, una ricetta napoletana che suggerisce Mattia Poggi, chef genovese, nella puntata Detto Fatto di oggi 20 settembre 2021. Le frittatine di pasta si possono fare con gli spaghetti avanzati, si possono preparare in bianco o con il sugo di pomodoro. Mattia Poggi ha proposta la ricetta Detto Fatto con piselli, provola affumicata, prosciutto cotto, besciamella e altro. Non perdete questa e le altre ricette Detto Fatto. Rossella le prepara la domenica ma le fa ben più grandi, non frittatine ma in base alla grandezza della padella. Ecco la ricetta Detto fatto di Mattia per le frittate di spaghetti besciamella e piselli.

La ricetta Detto Fatto delle frittatine di pasta di Mattia Poggi

Ingredienti: 300 g di spaghetti, 200 g di piselli, 100 g di provola affumicata, 150 g di prosciutto cotto a dadini, 120 g di parmigiano reggiano grattugiato, 100 g di provolone e 1 litro di besciamella – Per la pastella: 500 ml di acqua fredda, 200 g di farina, sale e pepe

Preparazione: abbiamo gli spaghetti già cotti, magari avanzati il giorno prima o al massimo due giorni prima. Possiamo ovviamente anche cuocerli per questa ricetta, dobbiamo però farli ben raffreddare.

In padella con pochissimo olio facciamo un soffritto con piselli e dadini di prosciutto corro, saliamo e aggiungiamo anche la besciamella. Per fare la besciamella basta sciogliere il burro in pentola, uniamo la farina, mescoliamo e proseguiamo aggiungendo un po’ alla volta il latte, sale e noce moscata e facciamo addensare sempre mescolando.

Versiamo gli spaghetti in una ciotola, li spezzettiamo e aggiungiamo tutto il condimento di piselli, prosciutto cotto e besciamella, amalgamiamo e aggiungiamo provolone e provola, amalgamiamo e versiamo in una teglia, livelliamo e mettiamo in frigo per almeno 3 ore, è questo il segreto per delle frittatine perfette.

Prepariamo la pastella con farina, acqua e un po’ di sale. Passiamo le frittatine appena coppate con il coppapasta nella pastella e friggiamo in olio profondo e ben caldo. Facciamo ben dorare e scoliamo su carta da cucina. Il sale posiamo aggiungerlo anche dopo la frittura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.