Ricette Giusina in cucina: pasta fritta siciliana

pasta fritta ricetta siciliana

E’ da non perdere la ricetta della pasta fritta, la ricetta di Giusina in cucina per un primo piatto che a Palermo c’è sempre. Giusina racconta che lei e la sua famiglia la mangiano sempre quando tornano dalla mamma, quando arrivano a Palermo, anche se non è l’ora giusta per il pranzo. Il consiglio di Giusina è quello di non usare un formaggio che rilasci liquido, non va bene per la pasta fritta siciliana. Possiamo usare i rigatoni o altra pasta, tipo pennette, l’importante è che sia una pasta rigata. Giusina Battaglia ha il sugo di pomodoro già pronto, quello avanzato in frigo, se non l’abbiamo lo prepariamo in modo semplice, facendolo cuocere un bel po’ così non sarà troppo liquido. Non perdete questa e le altre ricette siciliane di Giusina in cucina. Ecco come si prepara la pasta fritta.

La ricetta della pasta fritta di Giusina in cucina – Ricette siciliane

Ingredienti: 400 ml di polpa di pomodoro, tuma o primosale o anche caciocavallo in pezzi, sale, olio di oliva, 300 g di rigatoni

Preparazione: cuociamo i rigatoni in acqua bollente e salata, scoliamo prima che sia al dente. Se non abbiamo i rigatoni vanno bene anche le pennette, l’importante è che siano rigate. Versiamo nella ciotola.

Tagliamo il formaggio a pezzi, scegliamo quello che preferiamo, l’importante è che sia un formaggio asciutto.

Abbiamo il sugo di pomodoro già pronto, oppure lo prepariamo, condiamo con questo la pasta nella ciotola, non esageriamo con il sugo, mescoliamo, aggiungiamo il formaggio grattugiato, mescoliamo.

In una padella grande scaldiamo un po’ di olio di oliva. Solo dopo versiamo la pasta condita e lasciamo andare mescolando più volte fino a quando si forma la crosticina sulla maggior parte dei rigatoni. In pratica deve diventare croccante e solo dopo aggiungiamo il formaggio a pezzetti, facciamo sciogliere mescolando. La pasta è pronta, possiamo servire la pasta fritta, la pasta del cuore di Giusina, semplice e deliziosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.