Ivan Ricchebono per la vigilia di Natale fa il cappon magro

la prova del cuoco ricette di natale

Per la vigilia di Natale in tanti preferiscono mangiare solo pesce e Ivan Ricchebono prosegue la tradizione e a La prova del cuoco suggerisce la ricetta del cappon magro. Lo chef ligure a La prova del cuoco ha proposto una classica ricetta genovese, il cappon magro perfetto in tante occasioni e ovviamente anche il Natale, per la vigilia di Natale, per la vigilia di Capodanno. Una preparazione davvero semplice, si inizia con la salsa verde per poi cuocere al vapore il pesce e le verdure. I crostacei e i molluschi li cuociamo al vapore, basta davvero poco tempo e avremo il piatto a base di pesce perfteto per la vigilia. Ecco come si fa.

LA RICETTA DEL CAPPON MAGRO DI IVAN RICCHEBONO – RICETTE LA PROVA DEL CUOCO PER LA VIGILIA DI NATALE

Ingredienti cappon magro di Ricchebono: 750 g nasello e gallinella sfilettati, 3 zucchine, 3 carote, 2 patate, 4 fette di barbabietola precotta, 4 gamberi, 4 scampi, 200 g di cozze, 100 g vongole veraci, 4 gallette del marinaio (o pane raffermo, o friselle) – Salsa verde: 300 g di prezzemolo, 50 g di mollica pane sciapo, 150 g di aceto bianco, 2 acciughe salate, 20 g capperi sotto sale, 3 tuorli d’uovo sodi, olio evo

Preparazione: iniziamo dalla salsa verde e nel frullatore mettiamo il prezzemolo lavato e asciutto con le acciughe dissalate, i capperi dissalati, i tuorli sodi, la molliva di pane imbevuta nell’aceto bianco, frulliamo e otteniamo la salsa.

Sfilettiamo il pesce senza lisca e cuociamo al vapore. Cuociamo allo stesso modo anche le carote e le zucchine tagliate a rondelle. Tagliamo a fettine sottili la barbabietola già cotta. Apriamo in padella con un filo di olio le cozze e le vongole, teniamo il coperchio sulla padella. Sgusciamo.

Passiamo le fette di pane raffermo o le friselle nell’acqua e aceto, disponiamo sul piatto all’interno di un anello. Proseguiamo con gli strati, dal pesce cotto al vapore alle vongole e cozze, quindi le verdure e poi la salsa verde. Continuiamo con gli strati, togliamo l’anello e completiamo con i crostacei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.