Torta salata della nonna di Buzzi, ricette della vigilia di Natale

La torta salata della nonna di Buzzi per le ricette di Natale di E’ sempre mezzogiorno. In realtà la nonna di Buzzi la preparava per la vigilia di Natale, come antipasto. Una golosa ricetta di Natale, un modo per portare in tavola qualcosa da condividere con tutta la famiglia. Una pizza ripiena, una torta salata ripiena di cicoria saltata in padella con un po’ di peperoncino, uova sode sbriciolate, un filo di olio e fior di latte. Aggiungiamo alle ricette dell’Immacolata di E’ sempre mezzogiorno la pizza ripiena di Buzzi, la torta rustica con la cicoria. Ovviamente la prepariamo anche noi per il natale. 

LA RICETTA DELLA TORTA SALATA DELLA NONNA DI E’ SEMPRE MEZZOGIORNO

Ingredienti: 700 g di farina, 8 g di ievito di birra secco, 20 g di olio di oliva, 20 g di sale, acqua q.b.

Per la farcia: 500 g di cicoria ripassata, 2 fior di latte, 4 uova, 1 peperoncino, 1 spicchio d’aglio, olio di oliva, aceto, sale grosso

Preparazione: nella ciotola mettiamo la farina e il lievito secco, aggiungiamo l’acqua necessaria un po’ alla volta iniziando a impastare, completiamo con l’acqua, l’olio e il resto dell’acqua. Facciamo riposare 2 ore nella ciotola unta con un po’ di olio, coperta con la pellicola

Cuociamo le uova nel pentolino con l’acqua e un pochino di aceto. Un consiglio da non dimenticare.

In padella cuociamo la cicoria con un po’ di olio, peperoncino sale, aglio.

Stendiamo la pasta aiutandoci con un po’ di farina, otteniamo un cerchio che disponiamo nello stampo tondo. Buzzi utilizza uno stampo molto grande.

Copriamo con la cicoria a pezzettini fatta raffreddare e aggiungiamo sopra le uova sode che tagliamo a fette o sbricioliamo in modo grossolano. Aggiungiamo il fior di latte a pezzettoni. Completiamo con un filo di olio fresco.

Stendiamo il resto dell’impasto e copriamo il ripieno. Chiudiamo i bordi creando magari un decoro carino. Un po’ di olio e sale grosso, mettiamo in forno a 200 gradi per 20 – 30 minuti e gli ultimi 5 minuti a 180 gradi. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.