Marco Rufini suggerisce la pizza tanta robba, ricette La prova del cuoco

Marco Rufini pizza la prova del cuoco

Che buona la pizza tanta robba di Marco Rufini, la ricetta La prova del cuoco mostrata oggi 3 dicembre 2019. Marco Rufini come sempre ci regala ricette ottime per pizze perfette. Doppia lievitazione, una luna 24 ore in frigo, l’altra molto più breve a temperatura ambiente e il risultato sarà perfetto. Il ripieno della pizza tanta robba di Marco Rufini è di verdure, formaggio e salumi. Possiamo scegliere tra le cime di rapa e gli spinaci e aggiungere la provola affumicata e il lonzino affettato. Ecco la ricetta di Marco Rufini per fare la pizza ripiena con le verdure, il formaggio e il salume lonzino.

LA RICETTA DELLA PIZZA DI MARCO RUFINI TANTA ROBBA – RICETTE LA PROVA DEL CUOCO 3 DICEMBRE 2019

Ingredienti pizza Rufini – 600 g farina tipo 1, 200 g farro, 200 g semola di grano duro, 8 g lievito secco di birra, 700 ml acqua, 25 g sale, olio evo – Condimento: 2 Kg broccoletti, 200 g provola affumicata, 300 g lonzino affettato

Preparazione: iniziamo dall’impasto e in una ciotola versiamo le farine di semola, tipo 1 e farro, con il lievito di birra secco. Aggiungiamo parte dell’acqua e iniziamo a impastare, e inseriamo il sale e l’acqua rimasta. Lavoriamo bene per 10 minuti e facciamo lievitare coperto con la pellicola per 24 ore in frigo. Poi formiamo i panetti che facciamo lievitare di nuovo coperti a temperatura ambiente per 2 o 3 ore.

Stendiamo il primo panetto nella teglia unta di olio, otteniamo un disco sottile. Sopra disponiamo le foglie dei broccoli, le cime di rapa o anche gli spinaci ben lavati e asciutti. Condiamo con olio e sale. Copriamo con l’altro disco di pasta sottile e sulla superficie facciamo dei fori, condiamo anche qui con olio e sale. Mettiamo in forno al massimo della temperatura sul fondo per 15 minuti, poi altri 5 minuti a ¾ del forno. Togliamo dal forno e apriamo la pizza in due parti. Sulla prima metà aggiungiamo la provola affumicata tagliata a listarelle e il lonzino a fette. Richiudiamo di nuovo e serviamo la pizza a fette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.