La prova del cuoco ricette: cappello del prete con salsa cotta di Daniele Persegani

La ricetta del cappello del prete di Daniele Persegani dalle ricette La prova del cuoco servita con la salsa cotta. Persegani consiglia il cappello del prete ma vanno benissimo sia il cotechino che lo zampone così abbiamo un’altra ricetta ideale per la vigilia di Capodanno. E’ periodo di feste e si mangia tanto e questa ricetta da La prova del cuoco di Daniele Persegani non può mancare. Serve la carne tagliata a fette con il purè di patate e la salsa cotta, quindi un piatto davvero gustoso e perfetto con il freddo di questi giorni. La cottura del cappello del prete è lunga e quindi possiamo anche preparare questo piatto con largo anticipo, un po’ di pazienza e verrà davvero buonissimo. Ecco la ricetta per la viglia di Capodanno di Daniele Persegani dalle nuove ricette La prova del cuoco.

LA RICETTA DI DANIELE PERSEGANI CAPPELLO DEL PRETE CON SALSA COTTA

Ingredienti: 1 cappello del prete di 1,5 Kg, 1 carota, 1 costa di sedano, 1 cipolla, 1 foglia di alloro – Salsa cotta: 3 carote, 1 costa di sedano, 1 cipolla dorata, 1 peperone rosso, 1 peperone giallo, 1 mazzo di prezzemolo, 50 g triplo concentrato di pomodoro, 1 c zucchero, 1 c acciughe sott’olio, 1 c capperi, mezzo bicchiere aceto, olio evo, sale

Preparazione: versiamo nella pentola l’acqua fredda e sul fono adagiamo un piatto, disponiamo sopra il cappello del prete o zampone o cotechino, quando l’acqua bolle aggiungiamo la cipolla, la carota, il sedano e l’alloro, copriamo e facciamo cuocere 3 o 4 ore a fiamma molto bassa.

Tritiamo al coltello capperi salati e acciughe, versiamo in un tegame con un po’ di olio, uniamo cipolla, carote e sedano tritati fini, facciamo rosolare e uniamo il peperone rosso e giallo a dadini piccoli piccoli, il prezzemolo tritato e il concentrato, un cucchiaio di zucchero e l’aceto bianco, portiamo a cottura. Scoliamo la carne e tagliamo a fette, serviamo con il purè di patate e la salsa cotta servita in una ciotola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.