Da La prova del cuoco la ricetta del filetto di maiale di Marco Bottega

Un’altra ottima ricetta La prova del cuoco oggi 3 gennaio 2020 ed è la ricetta del filetto di maiale con le mele di Marco Bottega. Lo chef ci suggerisce una delle ricette perfette per l’Epifania. Finiranno poi tutte le feste ma chiudiamo in golosità con la ricetta del filetto di maiale a cui Marco Bottega ha aggiunto le mele e le lamelle di mandorle. Un secondo piatto facile e veloce da preparare, una delle nuove ricette La prova del cuoco che non dovete perdere. Un pesto fatto con prezzemolo e altre erbe, un cubetto di ghiaccio, alici e olio e avremo modo di presentare il piatto di carne di maiale in modo delizioso. Ecco la ricetta di oggi La prova del cuoco suggerita da Marco Bottega.

LA RICETTA DI MARCO BOTTEGA DEL FILETTO DI MAIALE CON LE MELE DALLE RICETTE LA PROVA DEL CUOCO

Ingredienti filetto di maiale La prova del cuoco: 400 g filetto maiale, 150 g guanciale a fette, 1 o 2 mele rosse, 1 mazzetto di prezzemolo, 1 mazzetto di basilico, 1 mazzetto di coriandolo, 2 cc senape di Digione, 2 spicchi d’aglio, 5 alici sotto sale, 50 g mandorle sgusciate, olio, sale

Preparazione: facciamo un pesto usando il mortaio o il mixer, lavoriamo un cubetto di ghiaccio con le erbe aromatiche, quindi basilico, prezzemolo e coriandolo, aggiungiamo le alici dissalate e l’olio di oliva. Pestiamo il tutto o tritiamo bene, il consiglio è poi di setacciare il pesto.

Tagliamo a fette molto sottili la mela, usiamo magari la mandolina, facciamo marinare con il succo di limone e aggiungiamo anche le lamelle di mandorle.

In una padella facciamo rosolare il filetto di maiale con il guanciale a fette, un rametto di rosmarino e lo spicchio di aglio in camicia. Non aggiungiamo atri grassi, facciamo rosolare il filetto su tutti i lati, rigiriamo con le pinze facendo attenzione a non bucare la carne. Cuociamo bene.

Nel piatto serviamo con un po’ di pesto il filetto di maiale e sopra aggiungiamo le mele fatte marinare con le mandorle. Aggiungiamo accanto il guanciale dorato e tagliato a listarelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.