La ricetta della genovese di Angelica Sepe, il piatto importante della sua famiglia arriva a La prova del cuoco

Nella puntata La prova del cuoco di oggi 20 gennaio 2020 la ricetta della genovese di Angelica Sepe, la ricetta di un piatto importante nella sua famiglia ma è ovviamente una famosa ricetta campana. Un bel pezzo di carne e la Sepe ci spiega nel dettaglio come portarlo a cottura, come procedere in modo perfetto con la ricetta della genovese. Otteniamo un secondo piatto e anche in primo piatto, gli ziti conditi con il sugo della carne. Con le nuove ricette La prova del cuoco non solo piatti da preparare ma anche tanti consigli e ricordi, racconti, emozioni. Il 2020 per La prova del cuoco di Elisa Isoardi sembra davvero diverso. Ecco intanto tra le ricette La prova del cuoco oggi da non perdere la ricetta per fare la genovese come quella di Angelica Sepe.

LA RICETTA DELLA GENOVESE DI ANGELICA SEPE – RICETTE LA PROVA DEL CUOCO OGGI 20 GENNAIO 2020

Ingredienti genovese di Angelica Sepe: 1,2 kg di lacerto o spalla di bovino adulto, 500 g di ziti, 20 g di strutto, 2 kg di cipolle ramata di Montoro, 1 costa di sedano, 1 carota, noce moscata, vino bianco, basilico, prezzemolo, peperoncino in polvere, olio evo, sale e pepe

Preparazione genovese La prova del cuoco: usiamo un tegame alto, meglio se di coccio, versiamo l’olio e facciamo rosolare la carne intera, deve cedere in parte i suoi liquidi. Aggiungiamo anche carota e sedano tritati, le spezie e facciamo andare. Aggiungiamo poi le cipolle tagliate sottili, queste devono coprire del tutto la carne. Uniamo un po’ di acqua e un po’ di sale, mettiamo il coperchio sulla pentola e cuociamo a fiamma molto bassa. Mescoliamo ogni tanto e dopo 3 ore circa otteniamo una crema densa dal sapore un po’ dolce. Togliamo dal fuoco e aggiungiamo peperoncino e pepe. Tagliamo la carne a fette grandi e serviamo con tutto il sughetto di cipolle.

Con il sugo delle cipolle possiamo condire la pasta, gli ziti, ovviamente cotti nel modo classico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.