La frittata al forno farcita di Sergio Barzetti, ricetta La prova del cuoco

La ricetta di Barzetti della frittata al forno farcita per le ricette La prova del cuoco

Dalle nuove ricette La prova del cuoco e dalla ricetta di Sergio Barzetti oggi 24 febbraio 2020 la ricetta della frittata al forno farcita con agretti e formaggio. La ricetta La prova del cuoco di oggi da non perdere è questa frittata che sembra più una torta rustica. Fate attenzione ai consigli nella ricetta della frittata al forno di Barzetti, non fate bollire gli agretti più di 5 minuti e non mettete nella pentola troppa acqua. Essenziale il latte o la panna per la frittata così sarà più soffice e gustosa. Ecco dalla ricetta La prova del cuoco del lunedì la ricetta per la frittata al forno ripiena di Sergio Barzetti. Non perdete le altre ricette del cooking show di Rai 1 e le altre ricette in tv.

RICETTE LA PROVA DEL CUOCO – LA FRITTATA AL FORNO FARCITA CON AGRETTI DI SERGIO BARZETTI

Ingredienti: 10 uova bianche, 150 g di ricotta mista, 500 g di formaggio fresco tipo caprino, 60 g di formaggio grattugiato, mezzo bicchiere di latte o panna, 1 bergamotto, 1 limone, 1 chilo di agretti, fiori di zucchina, menta, timo limonato, maggiorana, burro, sale, olio evo, pepe bianco e viole edule

Preparazione: nella ciotola lavoriamo la ricotta con le uova, il formaggio grattugiato, il latte e le erbe aromatiche che abbiamo lavato, asciugato e tritato finemente. Saliamo e pepiamo e disponiamo nella teglia tonda del diametro di 20 cm. Mettiamo in forno a 160 gradi per 25 minuti. Facciamo poi raffreddare e sformiamo la frittata che tagliamo a metà come si fa con le torte,

In una ciotola lavoriamo il formaggio fresco con il sale, il pepe, la scorza di limone e di bergamotto, un filo di olio. Laviamo gli agretti e li scottiamo in acqua bollente per pochi minuti scoliamo e condiamo con un filo di olio e un po’ di succo di limone. Farciamo la frittata con gli agretti e con il formaggio che abbiamo lavorato. Completiamo anche sopra con agretti e composto di formaggio. Se vogliamo serviamo decorando con fiori eduli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.