Ricette all’italiana, la ricetta della piadina di Anna Moroni

Dalle Ricette all’italiana di oggi 16 giugno 2020 di Anna Moroni la ricetta della piadina. Anna Moroni insegna ad Annalisa come si prepara la piadina a modo suo. E’ una sua ricetta e infatti aggiunge all’impasto anche il latte che invece la ricetta classica della piadina non prevede. Anna Moroni per la ricetta della piadina usa lo strutto ma molti usano l’olio di oliva. Ognuno ha la sua ricetta per fare le piadine. Anna Moroni le prepara, le cuoce ma non del tutto e poi fa raffreddare e congela, in questo modo ha le piadine sempre pronte. Non perdete questa e le altre ricette in tv di Anna Moroni. 

LA RICETTA DI ANNA MORONI DELLA PIADINA DI RICETTE ALL’ITALIANA

Ingredienti: 300 g di farina integrale, 70 g di strutto, 7 g di sale, 60 g di acqua, 60 g di latte, 7 g di lievito per torte salate

Preparazione: versiamo la farina sulla spianatoia, creiamo la classica fontana, aggiungiamo al centro il lievito in polvere e il sale, aggiungiamo anche lo strutto, l’acqua e il latte iniziando a impastare mano a mano che versiamo i liquidi. Facciamo attenzione, magari servono meno latte e acqua, dipende dall’umidità del momento e dalla farina che utilizziamo. Annalisa combina un po’ di disastri in cucina ma con l’aiuto di Anna Moroni procede con più calma. 

Impastiamo bene il tutto e se necessario aggiungiamo un po’ di farina, se l’impasto è troppo morbido. Il risultato deve essere come quello della pasta fatta in casa. Facciamo riposare per mezz’ora coperto e poi possiamo dividere in pezzi da 100 grammi. Stendiamo le piadine con il mattarello aiutandoci con la carta forno messa sotto. Dobbiamo ottenere uno spessore di 2 o 3 mm. Per ottenere una piadina tonda perfetta, dopo averla stesa posizioniamo sopra un piatto, ritagliamo l’impasto in eccesso. 

Scaldiamo bene una padella e cuociamo la piadina sui due lati. Possiamo farcire la piadina con rucola e formaggio, oppure con pomodoro, mozzarella e alici, ma anche con prosciutto e mozzarella o ciò che preferiamo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.