Omelette del contadino di Anna Moroni, le Ricette all’italiana

Dalle nuove Ricette all’italiana di Anna Moroni la ricetta dell’omelette del contadino. Una ricetta semplice ma se Anna Moroni ovviamente è una vera maestra in cucina la dolce Annalisa ci fa sorridere con i suoi piccoli disastri. Funghi un po’ bruciacchiati e un po’ di confusione ma prima o poi con le nuove ricette all’italiana diventerà anche lei bravissima. La ricetta dell’omelette di Anna Moroni è una bella idea per la cena o il pranzo di tutta la famiglia. Annalisa esagera con il ripieno e con i funghi ma l’omelette con lo speck e la cipolla di Ricette all’italiana è così golosa che va benissimo così.

LA RICETTA DELL’OMELETTE DEL CONTADINO DI ANNA MORONI – RICETTE ALL’ITALIANA

Ingredienti: 3 uova biologiche, 200 g di cipolla, 20 ml di panna liquida, 20 g di burro, 30 g di fontina, 200 g di funghi champignon, 30 g di sfilacci di speck Alto Adige, 2 fette di speck Alto Adige, sale e 4 foglie di maggiorana

Preparazione: puliamo la cipolla, la tagliamo a fettine e stufiamo in padella con un po’ di olio. Aggiungiamo un pochino di acqua e lasciamo andare le cipolle, si devono solo un po’ dorare, aggiungiamo quindi lo speck tagliamo a fiammiferi o bastoncini.

In un’altra padella versiamo un pochino di olio di oliva, scaldiamo benissimo e solo dopo aggiungiamo i funghi già puliti e tagliati a fettine, saliamo e mescoliamo, non aggiungiamo altro e facciamo cuocere.

Nella ciotola rompiamo le 3 uova intere e battiamo con la forchetta, aggiungiamo la panna fresca, battiamo ancora con la forchetta o se preferiamo con la frusta. Aggiungiamo la fontina grattugiata e il pepe nel composto con le uova, battiamo ancora.

In una padellina sciogliamo una noce di burro, facciamo solo sciogliere e versiamo dentro il composto con le uova. Copriamo e facciamo cuocere il tempo che si rapprende e su un lato della omelette mettiamo cipolla e speck pronti. Chiudiamo con l’altra parte della omelette e completiamo mettendo sopra i funghi cotti e le fette di speck.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.