Ricette Anna Moroni: spatzle con funghi e gamberi da Ricette all’italiana

Dalle Ricette all’italiana di oggi 17 luglio 2020 di Anna Moroni la ricetta degli spatzle con funghi e gamberi, un primo piatto facile e delizioso con i consigli della maestra in cucina. Anna Moroni mostra ad Annalisa come si preparano gli spatzle. I gamberi hanno bisogno di pochi secondi di cottura, i funghi sono semplici da cucinare e poi per gli spatzle ci vuole davvero poco tempo ma è necessario l’attrezzo o altrimenti anche uno schiacciapatate. Possiamo condire gli spatzle di Anna Moroni come preferiamo ma gamberi e funghi ci sembra davvero un’ottima idea. Ecco dalle nuove Ricette all’italiana il primo piatto di oggi. 

RICETTE ANNA MORONI SU RETE 4 – LA RICETTA DEGLI SPATZLE CON FUNGHI E GAMBERI

Preparazione: versiamo la farina nella ciotola. Rompiamo le 3 uova intere con un po’ di sale in un’altra ciotola, battiamo con la forchetta e aggiungiamo qui anche il latte, mescoliamo e versiamo il tutto nella farina. Amalgamiamo bene il tutto aggiungendo anche un po’ di acqua per rendere la pastella perfetta. Lasciamo da parte e facciamo riposare.

Puliamo i funghi, li tagliamo a fette e cuociamo in padella con olio caldo e lo spicchio di aglio, aggiungiamo anche una noce di burro. Facciamo cuocere a fiamma vivace, possiamo togliere l’aglio, saliamo.

In un’altra padella facciamo cuocere i gamberi puliti, sgusciati. La cottura deve essere molto veloce con un filino di olio e magari pepe. 

Facciamo bollire l’acqua nella pentola, aggiungiamo il sale grosso. Adagiamo l’attrezzo per gli spatzle sulla pentola, versiamo due o tre cucchiai di pastella e facciamo cadere la pasta nella pentola. Quando salgono a galla scoliamo gli spatzle. Facciamo gli altri spatzle, quindi li cuociamo un po’ alla volta. Versiamo tutti gli spatzle nella ciotola, aggiungiamo il burro e facciamo sciogliere mescolando, aggiungiamo un pochino di noce moscata grattugiata, mescoliamo e uniamo i funghi che saranno croccanti, uniamo i gamberi interi e mescoliamo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.