Pane cotto in pentola di Fulvio Marino, ricette E’ sempre mezzogiorno

La ricetta del pane cotto in pentola di Fulvio Marino, la ricetta di oggi 2 novembre 2020 per E’ sempre mezzogiorno, il pane che Fulvio ha dedicato al grande Gigi Proietti. Come sempre tutto è fatto con passione e amore e Fulvio Marino in pochi passaggi e in pochi minuti è riuscito a regalarci una nuova ricette per preparare un pane perfetto in casa. Senza fare un grande impasto, basta versare gli ingredienti nella ciotola e impastare per pochissimo tempo, poi doppia lievitazione e cottura in pentola che va nel forno. Ecco la ricetta di oggi di Fulvio Marino del suo pane cotto in pentola.

RICETTE FULVIO MARINO OGGI 2 NOVEMBRE 2020 – LA RICETTA DEL PANE COTTO IN PENTOLA

Ingredienti e preparazione: nella ciotola versiamo1  kg di farina monococco, 700 g di acqua fredda, 20 g di sale aggiunti subito e dall’altro lato della ciotola mettiamo anche i 2 g di lievito di birra. Uniamo anche 20 g di olio di oliva.

Impastiamo con il cucchiaio fino a quando la farina ha assorbito tutta l’acqua, abbiamo terminato il nostro lavoro, l’impasto è finito.

Copriamo con pellicola e mettiamo in frigo per 12 ore. Togliamo dal frigo e abbiamo l’impasto ancora un po’ sgranato, lo versiamo così molto appiccicoso sul banco infarinato, sfariniamo il panetto anche sopra e iniziamo con le pieghe, solo due pieghe.

Facciamo lievitare nel cestino infarinato se è di vimini oppure nella ciotola foderata con il canovaccio infarinato. Facciamo lievitare così minimo due ore, meglio se 3 o 4 ore.

Facciamo scaldare il forno a 240 gradi e utilizziamo la pentola che si può inserire nel forno con tutto il coperchio. Mettiamo la carta forno nella pentola, poca farina e adagiamo la pagnotta nella pentola calda da forno. Non tagliamo e mettiamo in forno, cuociamo circa 45 minuti e gli ultimi 10 minuti apriamo un po’ il coperchio per fare uscire il vapore. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.