Gli involtini di polenta e radicchio di Anna Moroni da Ricette all’Italiana

Polenta e radicchio due ingredienti fondamentali per la ricetta di Anna Moroni vista oggi su Rete 4! La ricetta della puntata del 17 novembre 2020 è quella degli involtini di polenta e radicchio. Non ci resta che prendere appunti e vedere come si porta in tavola questo piatto che potrebbe essere perfetto anche come antipasto di Natale, non trovate?

La ricetta degli involtini è la seconda vista nella puntata di oggi di Ricette all’Italiana. La prima è stata quella dei panini morbidi da farcire con la finocchiona.

LA RICETTA DEGLI INVOLTINI DI POLENTA E RADICCHIO DI ANNA MORONI

Ed ecco la lista degli ingredienti di questi ottimi involtini di polenta e radicchio: 700 g radicchio, 2 cucchiai di vino rosso, aglio, rosmarino, 130 g farina di mais, 200 ml panna, 70 g formaggio di fossa, 20 g acqua, 2 uova, 25 g burro, panatura alla paprika, farina, sale, pepe, olio per friggere

Per questa ricetta faremo anche la polenta fatta in casa. Iniziamo quindi proprio dalla polenta: scaldiamo il latte con il sale. Versiamo a pioggia la farina di polenta e la facciamo cuocere seguendo le indicazioni della confezione. Una volta pronta, uniamo il formaggio di fossa a pezzettini. Continuiamo mescolando per bene fino a quando il formaggio si sarà completamente sciolto.

In una padella mettiamo un filo di acqua e poi mettiamo dentro 3-4 foglie di radicchio. Sfumiamo con il vino rosso e profumiamo con aglio e rosmarino ed aspettiamo che si ammorbidiscano leggermente. Scoliamo e asciughiamo per bene le foglie di radicchio. Prendiamo le foglie appassite di radicchio e le adagiamo su un piano da lavoro. In ogni foglia di radicchio mettiamo un po’ di polenta. Avvolgiamo quindi la polenta per bene nel nostro radicchio. E adesso la panatura: passiamo il radicchio in farina e poi nell’uovo. Possiamo usare della paprika per dare anche un sapore diverso ma se non l’abbiamo in casa va bene anche del pangrattato tradizionale.

Non ci resta che friggere in olio ben caldo. Poi passiamo su carta assorbente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.