Ricetta fregula ai frutti di mare di Michele Farru, E’ sempre mezzogiorno

La ricetta della fregula non poteva che essere di Michele Farru, nuovo protagonista con Antonella Clerici nella cucina di E’ sempre mezzogiorno. Non solo Farru ha mostrato come si prepara la fregula ma ha anche proposto la versione con il pesce, con i frutti di mare. La fregula forse è meglio se la compriamo già pronto e ci occupiamo del brodo, di calamari, seppie, vongole e gamberi. Ancora un’altra ricetta E’ sempre mezzogiorno da aggiungere ai tanti piatti di questa prima edizione. Ecco come si fa la fregula ai frutti di mare vista oggi 19 novembre 2020.

RICETTE E’ SEMPRE MEZZOGIORNO – LA RICETTA PER FARE LA FREGULA

Ingredienti: li trovate nelle foto in basso

Preparazione: in padella mettiamo seppie e calamari che abbiamo già pulito e tagliato a striscioline, solo dopo aggiungiamo il prezzemolo tritato, l’aglio, facciamo andare e uniamo il passato di pomodoro.

Prepariamo il brodo con le carcasse di pesce e gli altri ingredienti indicati, sedano, carota, cipolla, tutti i carapaci degli scampi, dei gamberi, facciamo cuocere e poi filtriamo. 

In una pentola mettiamo la fregula e aggiungiamo il brodo, facciamo cuocere come si fa con il riso.

Possiamo comprare la fregula già pronta o la passiamo fare in casa versando nel piatto grande o in una ciotola la semola grossa, un pochino si sale, la semola fine, continuano a mescolare tutto con la mano in modo circolare mentre aggiungiamo la semola fine e l’acqua, piano piano. Possiamo lasciarla seccare in modo naturale e metterle in forno. Abbiamo la fregula.

Nella pentola o padella con le seppie aggiungiamo adesso brodo, cozze, vongole, facciamo insaporire. Versiamo adesso tutto nella pentola con la fregula e il brodo. Facciamo insaporire e serviamo caldo.

Condiamo con sale e olio i gamberi sgusciati, freschi, che aggiungiamo alla fregula quasi cotta del tutto. Completiamo con il prezzemolo e se necessario aggiungiamo altro brodo. Serviamo ovviamente ben caldo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.