Spaghetti di riso alla thailandese: una ricetta di Anna Moroni

Anna Moroni ha una grande passione per l’Oriente e dai viaggi che ha fatto negli ultimi anni in compagnia del mitico Tonino, suo marito, ha trovato ispirazione. Oggi nella puntata di Ricette all’Italiana in onda l’8 dicembre 2020, la Moroni ha deliziato il pubblico di Rete 4 proprio con una ricetta dal sapore orientale. Il piatto scelto è: spaghetti di riso alla Thailandese con la ricetta di Anna Moroni. Non è il primo piatto dal sapore asiatico che Anna ha preparato in queste ultime puntate di Ricette all’Italiana, anzi. Ultimamente ha anche portato in tavola delle ottime polpette giapponesi, che sono piaciute davvero a tutti.

SPAGHETTI ALLA THAILANDESE CON LA RICETTA DI ANNA MORONI

Iniziamo dalla lista degli ingredienti per la preparazione di questo piatto: 1 pacco spaghetti di riso thai, aglio semi fresco, 8 gamberoni puliti , 300 grammi di petto di pollo, 2 cucchiai di succo di tamarindo, estratto naturale di peperoncino, 2 cipollotti, un porro, 2 carote, 4 cucch di arachidi, 3 uova intere, sale quanto basta, 30 gr di germogli di soia, 5 cucchiai di salsa di soia

E adesso iniziamo con la preparazione: facciamo bollire l’acqua, la saliamo, quando è pronta versiamo dentro la pasta. Bastano solo un paio minuti di cottura per gli spaghetti di riso. Uniamo un filo di olio e lasciamo da parte. Strapazziamo le uova, mettiamo un goccio di olio di semi, aggiungiamo un po’ di sale. Uniamo anche estratto naturale di peperoncino. Mettiamo nella wok per qualche minuto. Poi mettiamo da parte. Mentre tagliamo a pezzetti il pollo, cuociamo nella stessa pentola le verdure che abbiamo tagliato in precedenza, insieme all’aglio semi fresco. Saliamo. Dopo qualche minuto mettiamo da parte anche le verdure. Poi cuociamo il pollo. Saliamo sempre usando la stessa wok. Riprendiamo le verdure e le uniamo al pollo. Mettiamo anche i germogli di soia. Uniamo anche a questo punto i gamberi che abbiamo pulito per bene in precedenza. Andiamo avanti con il succo di tamarindo e la soia.

E ancora, uniamo anche le nostre uova strapazzate, le arachidi e per terminare gli spaghetti. Mescoliamo per bene il tutto. Per finire dopo aver impiattato possiamo completare con le arachidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.