La mafalda ripiena, la ricetta di Fulvio Marino

La mafalda è la ricetta di Fulvio Marino di oggi 4 marzo 2021 per le ricette del pane di E’ sempre mezzogiorno, una vera bontà. Sono panini con l’interno fitto, possiamo fare le pezzature che vogliamo, grandi, medie, piccole. Fulvio Marino per la sua ricetta delle mafalde preferisce un ripieno di primosale, pomodoro a fette, olio, sale, origano, acciughe e un filo di olio. Antonella Clerici non ha dubbi che questo panino di Fulvio Marino sia perfetto per il mare, sia la colazione per il mare. Non perdete questa e le altre ricette di Fulvio Marino per E’ sempre mezzogiorno, la ricetta della mafalda. 

RICETTE FULVIO MARINO – LA RICETTA DELLA MAFALDA 

Ingredienti: 1 kg di semola di grano duro, 280 g di lievito madre (o 10 g di lievito di birra fresco), 680 ml di acqua, 22 g di sale – olio, origano, primosale, acciughe, pomodori

Preparazione: nella ciotola mettiamo la semola di grano duro e aggiungiamo 600 ml di acqua, mescoliamo e lasciamo riposare 1 ora. Aggiungiamo il lievito madre o 10 g di lievito fresco di birra, uniamo ancora 40 ml di acqua, impastiamo e alla fine aggiungiamo il sale con gli altri 40 ml di acqua. Ricordiamo che l grano duro assorbe lentamente l’acqua, quindi dobbiamo avere pazienza e attendere, dobbiamo impastare bene ma possiamo anche fermarci 5 minuti e vedremo che l’impasto poi sarà perfetto.

Facciamo lievitare 2 ore a temperatura ambiente e 1 ora in frigo, sempre ben coperto. Facciamo poi scendere sul tavolo con poca farina. Facciamo una piega di rinforzo e facciamo le pezzature da 150 a 300 grammi, Fulvio ne fa 7 con questo impasto. Creiamo dei filoncini che facciamo riposare pochi minuti sulla teglia leggermente infarinata e coperta con l’altra teglia. 

Facciamo adesso per ogni pezzo un filone il più lungo possibile, Creiamo quindi una serpentina e chiudiamo con l’ultimo pezzo di filone messo sopra. Bagniamo la superficie con un pochino di acqua e impaniamo con i semi di sesamo e facciamo lievitare per 2 ore a temperatura ambiente sulla teglia foderata con la carta forno sempre coperta da altra teglia.

Mettiamo in forno a 250° C per 18 minuti ma dipende sempre dalla pezzatura. Abbiamo l’interno ben più fitto del solito pane. Farciamo come preferiamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.