La ricetta dei panzerotti fritti di Fulvio Marino

Panzerotti di Fulvio Marino è la ricetta E’ sempre mezzogiorno di oggi 5 marzo 2021, la ricetta da non perdere, la panzerottata da provare subito. Mentre seguiamo i festival di Sanremo o quando vogliamo coccolarci con qualcosa di rustico ecco la ricetta di Fulvio Marino dei panzerotti. Il suggerimento di Fulvio Marino è di friggere prima i panzerotti e poi metterli in forno a 170 – 180° C per tenerli al caldo, ma non possiamo tenerli troppo a lungo. In questo modo prepariamo tutto il fritto prima e poi possiamo goderci i panzerotti di E’ sempre mezzogiorno. Voi che ripieno preferite? Ecco la ricetta della panzerottata, i panzerotti con tante farcire diverse.

RICETTE FULVIO MARINO – LA RICETTA DEI PANZEROTTI 

Ingredienti: 500 g di semola di grano duro, 500 g di farina tipo 0, 550 ml di acqua, 30 g di zucchero, 25 g di sale, 15 g di lievito fresco di birra, 50 ml di olio

Preparazione: nella ciotola versiamo le due farine, aggiungiamo quasi tutta l’acqua, il lievito di birra sbriciolato e lo zucchero. Impastiamo e ricordiamo che la semola assorbe più acqua e anche lentamente. Aggiungiamo il sale e il resto dell’acqua, impastiamo e aggiungiamo l’olio, impastiamo ancora.

Facciamo lievitare nella ciotola coperta con la pellicola 1 ora e mezza a temperatura ambiente.

Sul tavolo versiamo un po’ di farina e poi l’impasto, tagliamo palline da 60 grammi. Facciamo lievitare sulla teglia per 30 minuti sempre coperte con la pellicola per evitare la crosta.

Stendiamo poi le palline ottenendo dei dischetti che possiamo farcire come vogliamo. Fulvio suggerisce mozzarella, pomodoro e un po’ di cotto. Tutto il ripieno va messo da un lato. Oppure cipolle olive o anche mortadella e formaggio a dadini. Chiudiamo i panzerotti, pressiamo bene sul bordo. Friggiamo in olio profondo a 180° C, facciamo ben dorare. Possiamo tenere in caldo nel forno a 170 – 180° C ma non per troppo tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.