Fulvio Marino, la ricetta del bialy il pane polacco che si mangia a New York

La ricetta di Fulvio Marino del bialy è il pane polacco che si mangia a New York ed è la ricetta E’ sempre mezzogiorno di oggi 19 maggio 2021. Buonissimo il pane bialy che Fulvio Marino ha preparato come sempre a fine puntata nella cucina nel bosco. Come sempre tanti i consigli che l’esperto in impasti e farine ci regala. Il bialy è un pane di origine polacca ma lo mangiano tanto in America e soprattutto a New York. E’ un pane farcito con le cipolle e il pane grattugiato ma volendo possiamo preparare altri ripieni e altri gusti. Non ci resta che scoprire tutto della nuova ricetta di oggi di Fulvio Marino per il pane del giorno di E’ sempre mezzogiorno. 

RICETTE FULVIO MARINO PER E’ SEMPRE MEZZOGIORNO – IL PANE BIALY

Ingredienti: 500 g di farina tipo 0, 260 g di acqua, 5 lievito fresco di birra, 5 g di zucchero, 10 g di sale, 20 g di olio di oliva

Cipolle, pane grattugiato, semi di papavero 

Preparazione: nella ciotola versiamo la farina, il lievito di birra, lo zucchero, quasi tutta l’acqua, impastiamo e aggiungiamo il sale, il resto dell’acqua. Lavoriamo adesso con le mani e poi aggiungiamo l’olio di oliva e completiamo l’impasto facendo delle pressioni con le man. Abbiamo un impasto setoso che copriamo con la pellicola e facciamo lievitare 2 ore a temperatura ambiente.

Versiamo sul tavolo e creiamo delle palline da circa 80 grammi, le chiudiamo e le mettiamo sulla teglia foderata con la carta forno un po’ infarinata. Facciamo lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio, sempre coperte.

Abbiamo le cipolle cotte, ripassate in padella, farciamo la pallina che stendiamo con le mani. Abbiamo un disco ben spesso con un incavo al centro dove mettiamo il ripieno, aggiungiamo pane grattugiato e sui bordi spennelliamo l’uovo e lì spolveriamo i semi di papavero. Mettiamo in forno a 220° C per circa 12 minuti. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.