La ricetta di Fulvio Marino, pane al burro d’erbe

Un’altra ricetta di Fulvio Marino per fare il pane e oggi 16 settembre 2021 è la ricetta del pane al burro d’erbe per E’ sempre mezzogiorno. Ancora altro pane da impastare e cuocere nel forno di casa, una ricetta diversa da tutte le altre perché è un pane con il burro ma il burro è alle erbe di montagna. Una bella idea per portare in tavola un pane croccante fuori e soffice all’interno ma soprattutto profumato. Attendiamo però che arrivino anche le altre ricette di Fulvio Marino, quelle più golose, perché il pane fatto in casa è per pochi. Ecco la ricetta del pane di Fulvio Marino da E’ sempre mezzogiorno.

La ricetta di Fulvio Marino, pane al burro d’erbe

Ingredienti: 400 g di burro, 40 g di erbe (come origano, malva, borragine e ortica), 600 g di segale integrale, 100 g di grano saraceno, 300 g di farina tipo 2, 650 g di acqua, 300 g di lievito madre, 100 g di burro alle erbe, 20 g di sale,

Preparazione: origano, ortica, borragine e malva, pestiamo queste erbe nel mortaio e le aggiungiamo al burro, amalgamiamo bene.

Nella ciotola versiamo le farine, uniamo il lievito madre, se vogliamo sostituirlo possiamo farlo con 6 g di lievito di birra fresco. Aggiungiamo quasi tutta l’acqua e impastiamo con il cucchiaio. Solo dopo aggiungiamo il sale e il resto dell’acqua, impastiamo.

Solo alla fine uniamo il burro alle erbe ma un po’ alla volta facendolo bene incorporare. Facciamo lievitare il panetto a temperatura ambiente e coperto per 3 ore.

Dividiamo l’impasto in due parti e facciamo attenzione a non sgonfiare mentre prepariamo due pagnotte. Disponiamo nei cesti infarinati e facciamo lievitare altre 2 ore coperto e a temperatura ambiente. Versiamo le pagnotte sulla teglia e lasciamo altri 30 minuti. Facciamo i classici tagli della scacchiera e lasciamo che la lama scenda in profondità. Mettiamo in forno a 220° per 25 minuti e poi a 200° per 20 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.