Pizzette della merenda, la ricetta di Fulvio Marino

Dalle ricette E’ sempre mezzogiorno la ricetta di Fulvio Marino per le pizzette della merenda, le pizzette che non possiamo perdere, con o senza mozzarella. Possiamo aggiungere anche solo basilico o origano, saranno deliziose anche così semplici co questa ricetta di Fulvio Marino. Usiamo il lievito di birra fresco, non dimentichiamo un po’ di zucchero e il latte. Seguiamo nel dettaglio la ricetta delle pizzette di oggi 8 ottobre 2021 di Fulvio Marino per E’ sempre mezzogiorno. Sono le pizzette che a Fulvio Marino ricordano i tempi del liceo. Ecco la ricetta di oggi.

Ricette Fulvio Marino E’ sempre mezzogiorno – pizzette della merenda

Ingredienti – per l’impasto: 300 g di farina tipo 0, 200 g di semola di grano duro, 10 g di lievito di birra fresco, 150 g di acqua, 150 g di latte, 7 g di zucchero, 11 g di sale, 25 g di olio evo

per condire: 300 g di passata di pomodoro, 200 g di mozzarella fiordilatte, basilico e origano fresco, olio evo

Preparazione: nella ciotola versiamo la farina 0 e la semola di grano duro, uniamo il lievito di birra fresco sbriciolato, il latte, lo zucchero e quasi tutta l’acqua, impastiamo con il cucchiaio e poi con la mano. Aggiungiamo il sale e il resto dell’acqua, impastiamo e solo alla fine aggiungiamo l’olio di oliva e completiamo l’impasto. Copriamo e facciamo lievitare 1 ora e mezza e a temperatura ambiente.

Dall’impasto otteniamo i panetti da 100 grammi per le pizzette piccole ma possiamo farli anche più grandi. Formiamo le palline e disponiamo sulla teglia foderata con la carta forno e copriamo, facciamo lievitare per 1 ora e mezza e sempre a temperatura ambiente.

Allarghiamo ogni pallina, ci aiutiamo con pochissima farina, se vogliamo lasciamo i bordi più alti, basta non toccarli troppo. Mettiamo le pizze sulla teglia sempre con la carta forno. Aggiungiamo sopra la passata di pomodoro, un filo di olio di oliva e la mozzarella a pezzettini. Mettiamo in forno 15 minuti a 250°. Possiamo anche non aggiungere mozzarella e poi dopo la cottura completiamo con il basilico o l’origano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.