Ricette Zia Cri: mezzelune fritte alla pizzaiola

Zia Cri mezzelune fritte

Sono buonissime le mezzelune fritte alla pizzaiola, la ricetta di Zia Cri per un piatto davvero goloso, perfetto pe tutta la famiglia, per una cena gustosa. Possiamo preparare anche con un po’ di anticipo le mezzelune con ripieno di pomodoro e mozzarella, poi le mettiamo in frigo e friggiamo più tardi, così sarà tutto più semplice. Ovviamente possiamo farcire le mezzelune di Zia Cri con altri ripieni ma alla pizzaiola è il più goloso e quello che piace davvero a tutti. Con o senza olive taggiasche, ecco la ricetta E’ sempre mezzogiorno di Cristina Lunardini per fare le mezzelune fritte.

Ricette Zia Cri E’ sempre mezzogiorno – Mezzelune fritte alla pizzaiola

Ingredienti: 200 g di farina 0, 300 ml di latte, 30 g di burro, sale

per il ripieno: 200 g di mozzarella, 200 g di passata di pomodoro, 80 g di olive taggiasche, origano, sale e pepe

per la panatura: 2 uova, pane grattugiato, 1 l di olio di arachide – per terminare: insalata verde

Preparazione: iniziamo dall’impasto e nella pentola versiamo il latte, uniamo burro e sale, portiamo a bollore, mescoliamo e versiamo tutta in una volta la farina, mescoliamo subito e continuiamo fino a quando l’impasto si stacca dalla pentola, otteniamo una palla liscia. Facciamo raffreddare.

Versiamo la passata di pomodoro in pentola, saliamo, pepiamo, aggiungiamo anche l’origano, facciamo cuocere, deve restringersi. Alla fine aggiungiamo le olive taggiasche e togliamo dal fuoco, facciamo raffreddare.

Stendiamo l’impasto ormai raffreddato, otteniamo dei dischi sottili del diametro di 10 cm circa. Su ogni dischetto mettiamo il ripieno, un po’ di sugo ma senza esagerare, non dimentichiamo le olive e poi la mozzarella asciutta tagliata a dadini. Richiudiamo l’impasto e otteniamo le mezzelune, sigilliamo bene i bordi.

Passiamo le mezzelune nelle uova sbattute e poi nel pane grattugiato. Se possibile mettiamo in frigo almeno 30 minuti e poi friggiamo in olio profondo e ben caldo, facciamo dorare. Serviamo con un’insalata verde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.