Anna Moroni cucina orata grigliata in salsa di acciughe a Ricette all’Italiana

Dopo aver preparato dei deliziosi biscotti, Anna Moroni ha deliziato il pubblico di Ricette all’Italiana del 13 dicembre 2019, con la ricetta di un secondo piatto. Dalla puntata di oggi del programma di Rete 4 è arrivata la ricetta dell’orata grigliata in salsa di acciughe. Che ne dite? Potrebbe essere un piatto perfetto anche per le feste, magari per il menu della vigilia a base di pesce. Che ne dite? Vediamo allora la lista della spesa per preparare questa golosa ricetta!

E a proposito della ricetta dei biscotti, ecco la ricetta dei biscotti occhietti di bue

RICETTE ALL’ITALIANA: PREPARIAMO ORATA GRIGLIATA CON SALSA DI ACCIUGHE

Ed ecco gli ingredienti che ci servono per la ricetta dell’orata:

orata da 1 Kg, 1 bicchiere di verdicchio, 100 g olio evo, 8 acciughe sotto sale, 2 uova sode, 50 g tonno sott’olio, 50 g aceto bianco, mollica di pane raffermo, 1 scalogno, 1 spicchio d’aglio, un pizzico di timo, alloro, noce moscata, sale, pepe

E dopo la lista degli ingredienti, iniziamo la preparazione dell’orata. Ecco tutti i passaggi per preparare la ricetta di Anna Moroni.

Per prima cosa puliamo per bene l’orata, la sfilettiamo. Togliamo anche la pelle dai filetti. Prendiamo i filetti di orata e li mettiamo in una ciotola, copriamo con il vino bianco. Uniamo anche le erbe e il verdicchio. Mettiamo la noce moscata in base ai nostri gusti, saliamo e pepiamo.

E adesso invece passiamo alla preparazione della salsa. In un bicchiere del mixer mettiamo dentro il tonno sgocciolato, i tuorli delle uova sode, i filetti di acciuga, un po’ di mollica di pane imbevuta di aceto bianco ed olio evo quanto ne serve. Scoliamo i filetti di orata dalla marinatura e li facciamo cuocere in padella con una noce di burro. Devono dorare leggermente.

E per finire impiattiamo i filetti servendo con la salsa di acciughe. La ricetta è servita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.