Involtini di verza con baccalà di Antonella Ricci, ricette E’ sempre mezzogiorno

E’ una ricetta del riciclo o una ricetta E’ sempre mezzogiorno da preparare quando abbiamo in casa verza e baccalà. E’ una delle ricette E’ sempre mezzogiorno di Antonella Ricci, una ricetta per rendere tutto più goloso. E’ una ricetta semplice nonostante Antonella Ricci prosegua con vari passaggi. Non dimentichiamo che lei da 27 anni è chef stellata, quindi un’occasione unica averla nelle cucine E’ sempre mezzogiorno per tutta questa edizione. Gli involtini di verza ripieni di baccalà e patate ma poi cotti nel guazzetto di pomodoro, una vera delizia dalle ultime ricette del 2020 di E’ sempre mezzogiorno. Non perdete le altre ricette di Santo Stefano 26 dicembre 2020.

RICETTE E’ SEMPRE MEZZOGIORNO DI ANTONELLA RICCI – INVOLTINI DI VERZA E BACCALA’ DI ANTONELLA RICCI

Ingredienti: li trovate nelle foto in basso

Preparazione: sbollentiamo le foglie di verza per 2 minuti, sgoccioliamo e una parte la tritiamo al coltello, le altre foglie le lasciamo distese per non rovinarle.

Abbiamo il filetto di baccalà e lo mettiamo senza pelle nel pentolino piccolo. Tagliamo le patate lesse a cubotti e aggiungiamo nel pentolino, copriamo con il latte e aggiungiamo qualche erba aromatica, mettiamo sul fuoco e facciamo cuocere bene, anche per 1 ora, se manca un po’ di liquido aggiungiamo altro latte. Battiamo con l’olio di oliva e teniamo in freddo. Aggiungiamo al composto baccalà e patate la verza tritata al coltello.

In padella un po’ di olio e cipollotto a fettine, facciamo andare e aggiungiamo la passata di pomodoro, peperoncino, saliamo pochissimo e aggiungiamo gli aromi, facciamo cuocere un po’.

Facciamo un trito di olive nere e verdi denocciolate con i capperi, mescoliamo e aggiungiamo al composto con il baccalà. Farciamo le foglie di verza con il ripieno completo e abbiamo gli involtini.

Disponiamo gli involtini nella padella con il guazzetto di pomodoro, facciamo cuocere aggiungendo formaggio grattugiato. Serviamo gli involtini con il sughetto e olive nere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.