Pesce stocco alla ghiotta, la ricetta di Fabio Potenzano

Pesce stocco alla ghiotta, la ricetta d Fabio Potenzano di oggi 18 febbraio 2021 per le ricette E’ sempre mezzogiorno del giovedì. E’ la ricetta del pesce stocco alla messinese e Fabio Potenzano come sempre ci regala anche numerosi consigli evidenziano che queste sono le sue ricette ma che in Sicilia ci sono tante varianti in cucina. Le patate tagliate a pezzi sono molto importanti in questa ricetta, sono loro che controlliamo per la cottura del piatto. Tante come sempre le ricette E’ sempre mezzogiorno da copiare e questa ricetta del pesce stoccafisso alla ghiotta è davvero un’ottima idea per il pranzo o la cena. Non perdete la ricetta del pesce stocco E’ sempre mezzogiorno di oggi e le altre ricette. 

RICETTE E’ SEMPRE MEZZOGIORNO DI FABIO POTENZANO – LA RICETTA DEL PESCE STOCCO ALLA GHIOTTA

Ingredienti: li trovate nelle foto in basso

Preparazione: nel tegame scaldiamo l’olio di oliva. Tagliamo le cipolle bianche a fettine sottili, aggiungiamo nel tegame. Tagliamo il sedano a pezzetti tutti uguali e aggiungiamo anche questo nel tegame. Uniamo il peperoncino, i capperi dissalati, le olive denocciolate e facciamo andare. Aggiungiamo la passata di pomodoro, mescoliamo, se vogliamo possiamo sostituire con il concentrato di pomodoro. Volendo possiamo anche prepararlo in bianco, senza pomodoro.

Quando la salsa bolle aggiungiamo le patate crude, pelate e tagliate a pezzi. La grandezza dei pezzi dipende da quanto tempo abbiamo per la cottura: più piccoli ovviamente cuociono prima. 

Puliamo il pesce, togliamo la lisca, otteniamo i filetti, questo magari lo facciamo fare al pescivendolo altrimenti rischiamo di rovinare il pesce. Aggiungiamo i filetti alla salsa, saliamo e aggiungiamo altro olio di oliva. Facciamo cuocere 20 minuti coperto, dobbiamo controllare la cottura delle patate. Completiamo con il prezzemolo fresco tritato al coltello. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.