Scorfano all’acqua pazza, la ricetta di Roberto Di Pinto

La ricetta dello scorfano all’acqua pazza, la ricetta E’ sempre mezzogiorno di oggi Roberto Di Pinto di oggi 14 giugno 2021. Un secondo piatto di pesce che impariamo a preparare grazie a Roberto Di Pinto. Non è semplice pulire lo scorfano, non si butta via niente però, nemmeno quello che c’è nella testa, c’è la carne nella testa. Tartarre, filetti di scorfano, il fumetto, l’acqua pazza e i pomodori ma c’è tanto altro da imparare con questa ricetta di oggi di Roberto Di Pinto per le ricette di oggi E’ sempre mezzogiorno. Non perdete questa e le altre ricette dalla cucina di Antonella Clerici. Ottima questa ricetta con il pesce, con lo scorfano.

RICETTE E’ SEMPRE MEZZOGIORNO ROBERTO DI PINTO – SCORFANO ALL’ACQUA PAZZA

Ingredienti: li trovate nelle foto in basso 

Preparazione: i pomodori li tagliamo a pezzi e mettiamo in pentola con il fumetto. Fumetto preparato con lo scarto dello scorfano, l’acqua di mare che è venduta senza batteri. Se non la troviamo facciamo 35 g di sale per ogni litro di acqua. Aggiungiamo in pentola olio, vino bianco e lo spicchio di aglio, facciamo andare 5 minuti dal bollore, cipollotto e basilico e poi lasciamo in infusione a fuoco spento. Filtriamo poi il tutto e il massimo sarebbe farlo attraverso un canovaccio, il liquido che otteniamo è la nostra acqua pazza.

Per pulire lo scorfano non è semplice, magari ci facciamo aiutare dal pescivendolo. Nella padella antiaderente scaldiamo un pochino di olio di oliva e cuociamo i filetti di pesce. Facciamo cuocere 6 o 7 minuti girando una volta ma non facciamo asciugare troppo.

Facciamo anche una tartarre di scorfano, quindi i filetti tagliati a dadini molto piccoli, questi li condiamo con il limone candito a pezzettini, uniamo l’olio, sale, mescoliamo. Il limone candito lo possiamo fare anche in casa con acqua e zucchero, 50 e 50.

Tagliamo a fettine il pomodoro cuore di bue. Una fettina la mettiamo nella base del piatto, condiamo con sale, olio, origano o basilico. Sopra adagiamo la tartarre condita, lo facciamo aiutandoci con l’anello d’acciaio. Aggiungiamo il filetto di scorfano, il limone grattugiato, basilico fresco e completiamo con l’acqua pazza che possiamo servire a parte. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.