Ricette Gian Piero Fava: baccalà, indivia belga e cavolfiore viola

è sempre mezzogiorno baccalà

Un piatto da non perdere, la ricetta del baccalà fritto di Gian Piero Fava per le riette E’ sempre mezzogiorno di oggi 26 ottobre 2021. La ricetta del baccalà con indivia belga e cavolfiore viola ma in più Fava ci mostra anche la veloce ricetta della maionese fatta con la schiuma bianca che preleviamo mentre friggiamo il baccalà. Come sempre ricette originali e perfette per lo chef di E’ sempre mezzogiorno. Inizia il periodo delle ricette con il baccalà ma oggi impariamo anche come si fa una gustosa crema di patate per accompagnare. Ecco la ricetta di oggi di E’ sempre mezzogiorno.

La ricetta di Gian Piero Fava del baccalà con indivia e cavolfiore E’ sempre mezzogiorno

Ingredienti – per il baccalà: 800 g di baccalà, 1 l di olio evo
per la crema di patate allo zafferano: 400 g di patate rosse, 2 cipollotti freschi, 1 l di brodo vegetale, 1 g di pistilli di zafferano, olio evo, sale e pepe
per l’indivia belga: 3 cespi di indivia belga, 50 g di uvetta, 50 ml di marsala, timo sfogliato
per il cavolfiore viola: 1 cavolfiore viola, 80 ml di aceto di mele, ghiaccio, sale

Preparazione: ammolliamo il baccalà lo asciughiamo benissimo e lo passiamo nell’olio ben caldo, 80° per 8 minuti. La schiuma che sale durante la cottura la prendiamo e montiamo a parte con il mixer a immersione aggiungendo un po’ alla volta l’olio, come si fa con la maionese. Scoliamo il baccalà su carta da cucina.

Tagliamo i cipollotti freschi e facciamo andare nel tegame con un pochino di olio, uniamo le patate a dadini, mescoliamo e aggiungiamo il brodo, lo zafferano e facciamo cuocere, poi frulliamo.

Tagliamo l’indivia sottile e saltiamo in padella con un pochino di olio, uniamo l’uvetta che abbiamo ammollato nel Marsala, completiamo col timo.

Per il cavolfiore lo tagliamo a cimette, lessiamo e poi saltiamo in padella con aglio, olio e peperoncino, saliamo.

Serviamo il baccalà fritto sulla crema di patate, aggiungiamo indivia, cavolfiore e la maionese fatta prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.