Attenzione ai Farma Party la nuova moda stupida e pericolosa dei giovani

Si chiama Farma Party, ed è la nuova moda stupida ma molto pericolosa diffusa tra gli adolescenti americani. Giovani poco più che maggiorenni, rubano medicinali presenti nelle case dei propri genitori e li portano alle feste, una volta mescolati tutti insieme in stile macedonia in grossi contenitori, li consumano come fosse una bevuta di birra tra amici. Anzi, bisogna rettificare, perché la follia più assoluta è che spesso i medicinali vengono assunti anche con alcolici, dunque anche bevendo birra. L’allarme è stato lanciato dalla Food and drug administration (Fda), agenzia degli Stati Uniti, con il compito di regolare il commercio di tutti i medicinali Usa.

L’agenzia cosi come le decina di siti e quotidiani americani che hanno riportato la notizia parlano chiaro, questa folle moda, chiamata anche roulette russa dei farmaci, può provocare gravissimi danni alla salute, non escludendo la morte. Ecco nel dettaglio cosa succede a questi Farma Party.

I farmaci per adulti non sono adatti per i bambini – leggi qui

In queste feste è possibile trovare qualsiasi farmaco, dalla semplice aspirina, al farmaco da banco per curare il raffreddore, fino a medicinali decisamente più pericolosi e soprattutto soggetti a prescrizione medica, da potenti antidolorici e antidepressivi, fino a quelli per l’iperattività. Mescolati ed assunti senza nessuna logica e soprattutto con alcool, il rischio di collasso fisico diventa altissimo, cosi come le possibilità di subire gravissime conseguenze. La preoccupazione più grande è per i minorenni, infatti il rischio coinvolge anche i bambini più piccoli, che “sono attirati dalle confezioni colorate delle pillole, che scambiano per caramelle – rileva Connie Jung, della Fda – o perché magari i farmaci vengono smaltiti in modo non corretto e li trovano così nella spazzatura”.

Abuso di farmaci soprattutto antidolorifici facciamo molta attenzione – clicca qui

Ogni anno circa 60mila bambini corrono al pronto soccorso per aver ingerito farmaci per errore, per gioco o semplicemente in modo involontario, sottolinea l’agenzia americana. La soluzione “è chiudere i farmaci a chiave in armadietti posti in alto, o negli scantinati, insomma dove possano essere irraggiungibili da minori”, conclude Jung.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.