Da Harry d’Inghilterra parole commoventi per Camilla, la matrigna che tutti pensavano cattiva (Foto)

Nella recente biografia di Harry d’Inghilterra il principe sorprende tutti, magari non chi lo conosce davvero ma di certo l’opinione pubblica (foto). Ci riferiamo alle pagine che parlano di Camilla Parker Bowles, la matrigna, la moglie del principe Carlo ma soprattutto la donna che, per molti, ha rovinato la vita a Lady Diana. I reali inglesi hanno sempre fatto in modo che le loro emozioni restassero chiuse nella loro vita privata ma tutti avevamo l’idea che Camilla fosse la matrigna cattiva, che Carlo scegliendo lei non avesse badato al dolore dei suoi figli. Invece, Harry lascia scoprire ben altro e agli occhi di tutti rivaluta la figura di Camilla. Da sempre presa in giro perché non bellissima ma soprattutto perché è la donna che ha preso il posto di Lady D e che forse ha sempre ostacolato la felicità della principessa. 71 anni di cui 13 come moglie di Carlo d’Inghilterra, matrigna dei principi William ed Harry ma Camilla è una figura che tutti conoscevano già prima che il legame con il futuro re fosse ufficializzato.

CAMILLA PARKER BOWLES NON E’ LA MATRIGNA CATTIVA, LE PAROLE DI HARRY SORPRENDONO TUTTI

Il secondogenito di Carlo e Diana ha avuto solo parole gentili per la Parker Bowles e nel suo libro ha confidato: “A essere onesti è sempre stata molto vicina a me e William”. Questa è la prima rivelazione del Duca del Sussex che ha fatto in un attimo cambiare idea sulla figura di questa donna. Donna che Harry definisce meravigliosa.

Possibile che sia la stessa Camilla Parker Bowles che l’opinione pubblica non ha mai apprezzato e sempre additato? “È una donna meravigliosa e ha reso nostro padre molto, molto felice che è la cosa più importante. William e io l’amiamo molto”. Soprattutto queste ultime parole sorprendono e ci chiediamo se sia davvero così, se dopo tanti pettegolezzi cattivi la matrigna sia in realtà quasi una seconda mamma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.