Pubblica sui social la foto del piccolo Leone dicendo che è suo figlio morto per il coronavirus: l’ira di Fedez


Il detto “la mamma degli imbecilli è sempre incinta” sembra essere sempre attuale, soprattutto in un momento complicato come quello che stiamo vivendo. Come si possa arrivare a pubblicare sui social la foto di un bambino che non è tuo figlio, che gioca a casa con i suoi genitori, dicendo che è morto? Si può davvero arrivare a fare un collage di immagini da pubblicare sui social scrivendo “Questo è mio figlio Leone è morto per il coronavirus?“. E’ davvero scellerata l’azione fatta da un giovane che Fedez, ha pensato bene di smascherare sui social, insultandolo ( e si spera anche che abbia agito in modo legale perchè quello che ha fatto lascia tutti basiti). Ieri Chiara Ferragnie Fedez si sono ritrovati la foto del piccolo Leone sui social, una persona che neppure conoscono l’aveva usata per impietosire, per una manciata di like. Non sappiamo neppure noi quale sia il reale motivo ma lo ha fatto.

USA LE FOTO DI LEONE DICENDO CHE E’ MORTO: L’IRA DI FEDEZ

“Questa notte il Covid-19 si è portato via mio figlio, Leone di 2 anni e mezzo… Non è vero che solo gli anziani malati muoiono. State a casa“, si legge nella didascalia a corredo del post. Il post tra l’altro è stato pubblicato su un gruppo Facebook che conta miglia e migliaia di iscritti. Nelle foto è riconoscibilissimo il figlio di Fedez e Chiara Ferragni. Sono senza parole, ma quanto fai schifo?“, scrive Fedez denunciando l’accaduto sul suo profilo nelle stories pubblicate ieri sui social.

“Se una persona arriva a fare dei gesti del genere lo fa per ricevere delle attenzioni e quindi io penso che sia giusto dare l’attenzione che si merita a questa persona che si è scaricato le foto di mio figlio per dire che era morto di coronavirus. Eccoti, complimenti, hai vinto. Co***** del giorno“, ha detto nelle stories successive taggando la persona in questione. Sarà bastato per far capire a questo genio dei social, che certe cose non si dovrebbero neppure pensare?

Leggi altri articoli di News dal mondo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close