Tutta la verità di Iconize sulla finta aggressione omofoba: “Gesto autolesionistico, vado in clinica”

Questo pomeriggio, dopo oltre 20 giorni dalla prima volta in cui si è parlato della vicenda, Iconize ha finalmente raccontato tutta la verità sulla presunta aggressione omofoba subita. Una finta aggressione omofoba, come Iconize ha confermato questo pomeriggio in un video di 5 minuti durante il quale racconta quello che è davvero successo. Tutto era iniziato dalla casa del Grande Fratello VIP: Dayane Mello aveva raccontato a Tommaso ( ex di Iconize) che Soleil Sorge le aveva parlato della aggressione. La Mello aveva raccontato: “Soleil mi ha detto che ha finto tutto, che si è dato un pugno da solo“. Da quel giorno, si è spesso parlato della vicenda sui social e in tv. Marco ha prima smentito, dicendo di essere schifato da questa situazione ma dopo che Soleil in tv era arrivata a parlare di nuovi dettagli, Iconize aveva accettato di andare in tv per raccontare tutto. E così domenica sera la sua intervista sarebbe dovuta andare in onda a Live-Non è la d’Urso ma è saltata. E’ seguito un nuovo sfogo di Iconize che attaccava tutti, al quale è seguito un altro commento di Soleil che lo accusava di non essere andato in tv perchè avrebbe percepito troppo poco.

Oggi la storia si chiude con la confessione totale di Iconize che racconta tutta la sua verità.

TUTTA LA VERITA’ DI ICONIZE SULLA FINTA AGGRESSIONE OMOFOBA

Marco vuole precisare che non si è dato un surgelato in faccia, si scusa e racconta ogni dettaglio:

Chiedo scusa a tutti quanti, inizio a chiedere scusa a Barbara d’Urso perché ho utilizzato i suoi programmi per diffondere il mio video. Scusa ai miei amici e a chi mi segue. Ho sempre sostenuto il mondo LGBT, creato video social, portando bei contenuti per sensibilizzare su molte questioni su bullismo e omofobia. Quando è successo tutto non era un bel periodo, era un mio periodo buio, un periodo dove ho subito violenze psicologiche, uscivo da storie tossiche.Tutti abbiamo momenti sbagliati e tutti facciamo delle grandi cavolate. Mi vergogno di quello che ho fatto. Tutti possiamo sbagliare, siamo umani. Quindi io cioè dico, alzi la mano chi non ha mai fatto una cavolata. Ci tenevo a chiedere scusa alla mia agenzia anche qui ho mentito. Non è vero che avrebbe strappato il contratto se fossi andato da Barbara d’Urso. Anzi, cioè, loro mi sono stati vicini e chiedo scusa anche a loro. Non è vero quello che è stato detto, non ho mai percepito soldi, non ho lucrato. Se  l’avessi fatto per visibilità sarei andato sempre in tv.

E ancora:

Quando è successo questo io mi vergogno anche del fatto che qualcuno dica che mi sono tirato un surgelato in faccia. Come mi sono fatto del male lo so io. Quella scenetta ripugnante non è assolutamente vera. Non ho usato un surgelato. So io cosa ho fatto e non lo racconto. Quello è stato autolesionismo, l’ho detto. Ora mi prenderò una pausa da internet perché adesso è una gabbia.  Se internet mi ha portato a fare quel gesto mi faccio delle domande. Non ho fatto male a nessuno, l’unica persona che ho ferito è me stesso. Non so adesso cosa farò, se andrò in una clinica o troverò uno psicologo

Iconize ha chiuso questo video dicendo anche che la sua agenzia non ha nulla a che fare con quanto accaduto e che nulla sapevano del video. Una volta scoperto gli hanno dato solo un consiglio: non andare in tv a raccontare la verità ma farlo subito via social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.