L’addio di Gianni Sperti al suo papà: “Spero di averti reso fiero di me”

Il 2020 per Gianni Sperti e la sua famiglia si chiude con un dolorosissimo lutto. Pochi giorni fa infatti è venuto a mancare il papà dell’opinionista di Uomini e Donne. Un dolore grandissimo, Gianni infatti era molto legato a suo padre, come è ancora legatissimo alla sua terra e alla sua famiglia. Aveva commentato con poche parole lo straziante addio al suo papà ma poche ore fa, per dire addio a questo 2020 anche sui social, ha scelto di salutare suo padre con un lungo messaggio in cui ricorda quanto fosse importante per lui avere un genitore come modello, una roccia.

L’addio di Gianni Sperti al suo papà: le commosse parole sui social

Non aveva scritto nulla Gianni in questi giorni, se non un “ciao papà” ma per salutare il 2020 che difficilmente potrà mai dimenticare, ha scelto queste dolcissime parole per il suo adorato padre:

Chiunque abbia avuto il piacere di conoscerti ti ha sicuramente trovato in abiti da lavoro, perché sei stato un uomo instancabile. Hai dedicato la tua vita al lavoro per rendere felici la mamma e noi figli. È ancora vivo nella mia memoria il momento in cui tornavi dal lavoro, noi quattro ti venivamo incontro e tu ci prendevi in braccio. Arrivavi sempre tardi nel pomeriggio ma noi ti aspettavamo per pranzare tutti insieme, questo ci ha insegnato la mamma. Chiunque ti abbia chiesto un favore ha ricevuto la tua immediata disponibilità perché tu non riuscivi a dire di no. I tuoi insegnamenti non hanno mai avuto bisogno di parole perché bastavano i fatti, era sufficiente guardarti per capire i valori che volevi trasmetterci. Sei stato tu a spingermi a continuare a studiare danza per riuscire a realizzare i miei sogni. Tutto ciò che sono oggi lo devo in gran parte a te e alla fiducia che hai riposto in me. In questa foto eri emozionato per me, per la mia rivincita e non per la mia vincita. Non so se riuscirò mai ad essere come te ma spero almeno di averti reso fiero di me.
Ciao Papà!

Ci stringiamo al dolore di Gianni per questa perdita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.