Baciamo le mani, Christian Roberto è il piccolo Salvatore: la nostra intervista

In queste settimane stiamo vedendo in tv Baciamo le mani, fiction Mediaset amatissima. Oltre 5 milioni di spettatori per le prime puntate e grandi risultati anche nelle puntate successive. Insieme a Sabrina Ferilli, protagonista nei panni della bella Gabriella c’è il piccolo Salvatore, diventato poi Duccio. Abbiamo avuto il piacere di intervistare il giovanissimo attore, per voi il nostro scambio di chiacchiere.

Ciao Christian, innanzi tutto ti facciamo i complimenti per la tua bravura anche come attore! Come ti sei trovato a recitare al fianco di due grandissime attrici come Sabrina Ferilli e Virna Lisi?

Salve,intanto grazie mille per i complimenti. A recitare al fianco a S. FERILLI e V. LISI mi sono trovato non bene ma benissimo… Sono du grandissime, Sabrina mi ha trattato come se veramente fossi suo figlio mi ha riempito di attenzioni . Inizialmente quando ho saputo che avrei avuto un ruolo cosi importante come (Salvatore) il figlio di (Ida) Sabrina Ferilli ero emozionato solo al pensiero che l’avrei conosciuta… invece lei da subito mi ha fatto sentire a mio agio, instaurando un rapporto materno sin dal primo giorno… che dire Sabrina è una simpaticona mi faceva ridere sempre ci divertivamo a scambiarci storie e barzellette divertenti le lunghe pause sul set le trasformava in momenti di estrema allegria. Devo anche tanto a Sabrina per i suggerimenti che mi ha dato, durante le prove, per interpretare al meglio il mio ruolo …Insomma una grande professionista sul set ed una grande amica fuori dal set.
La signora Virna Lisi invece appena mi incontrò nel set ad essere sincero mi mise un po’ di soggezione… invece dopo solo aver girato la prima scena mi resi conto quanto anche lei come Sabrina fosse una splendida persona semplice e sempre carina con me.Quando giravamo le scene drammatiche piangeva e mi facilitava il pianto emozionandomi realmente, ma appena finivamo come di consuetudine mi girava un piccolo scappellotto al collo sorridendomi e complimentandosi con me . Un giorno portò il suo nipotino mio coetaneo e ci fece entrare e giocare nel suo camerino personale… insomma come uno di famiglia .

Qual è stata la scena di Baciamo le mani che ti è piaciuta di più da interpretare?

La scena che mi è piaciuta di più interpretare è stata quella del ciambellone . Mia mamma Sabrina aveva preparato x tirarmi su di morale ed io dovevo reagire frantumandolo con le mani e scappare in camera mia a piangere… la ricordo bene eravamo appena entrati in confidenza e dovevo subito trattarla malissimo…è stata dura ma forse ci ha fatto subito entrare nella parte e da quel momento sembrava che ci conoscevamo da sempre

Ti abbiamo visto sul piccolo schermo anche come talento a Italia’s got talent ma tu da grande cosa sogni di fare?

Eh si li avevo 7 anni … quella è la mia prima volta in tv e credo che non la dimenticherò mai, è stato bello poter condividere con tutta Italia la mia forte passione x la musica , la danza e SOPRATTUTTO x il mio mito MICHAEL JACKSON . Grazie a Michael che a 3 anni ho cominciato ad eseguire i miei primi passi di danza imitandolo. A 4 anni ho cominciato a studiare danza in una scuola, oggi studio Classico, hip hop e moderno . Dopo l’esperienza ad I G T ho avuto la fortuna di poter far parte del grandissimo musical
LA BELLA E LA BESTIA (Teatro Brancaccio Roma) interpretavo Chicco la tazzina, ed è stato qui che ho intuito di essere portato anche nella recitazione e nel canto. Se mi avessero chiesto cosa avrei fatto da grande prima di questa occasione avrei risposto di voler aprirmi una grandissima scuola di danza classica e hip hop,.. Adesso si aggiunge anche questa grandiosa esperienza recitativa di Baciamo le mani … veramente non sò rispondere… sicuramente il ballerino o l’attore… ma ho ancora tanto da imparare e studiare.

Adesso c’è la scuola: cosa pensano i tuoi compagni di te, ti fanno delle domande, sono curiosi? E tu quale materia preferisci?

Da un anno mi sono trasferito dalla Sicilia a Roma e avevo un pò di timore nei confronti dei miei nuovi compagni. Grazie anche all’idea dei miei genitori di non raccontare nulla di me hanno avuto modo di conoscermi per quello che sono, un ragazzino semplice come tutti loro. Poi un giorno, una mia compagna di classe, racconta di aver visto su you tube dei miei video e così sono stato costretto a raccontare della mia esperienza ad I G T e che presto mi avrebbero visto anche in B L M … erano felicissimi per me. Adesso mi sostengono sia loro che i miei professori.
La domanda è la solita “Come è Sabrina Ferilli dal vivo? “
La mie materie preferite sono inglese, arte, matematica e geografia

Dopo il grande successo con Baciamo le mani, fiction della quale fai parte, ti vedremo ancora sul piccolo schermo?

Non so cosa rispondere ho superato brillantemente due casting per due ruoli da protagonista x il cinema … ma per il momento non vorrei ancora anticipare nulla…almeno fino a quando non sarò sul set.

Ringraziamo i tuoi genitori per la loro disponibilità e porgiamo una domanda anche a loro . E’ difficile stare dietro a un bambino che ha così tanto talento?

Sicuramente è molto impegnativo ed è difficile stare dietro ad un pignolo, perfezionista come Christian….ma sarebbe un peccato non assecondare le sue richieste e siamo dell’idea che i giovani talenti vadano coltivati…è un bambino con tanti interessi ha tanta voglia di studiare cose sempre nuove adesso vuole studiare anche la chitarra e non gli dispiacerebbe fare un corso di tip tap…ma ovviamente non è possibile studiare tutte queste passioni adesso. Insomma stargli dietro è dura ma è così carino e ci riempie di tante soddisfazioni sia nelle varie discipline di danza, che a scuola …è il figlio che tutti vorrebbero avere, noi genitori ci sentiamo fortunati .

Ringraziamo di cuore la mamma di Christian, la signora Adriana Costarelli, il suo papà Giancarlo.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.