Centovetrine, anticipazioni puntata di oggi 14 ottobre 2013

Tornano le anticipazioni di Centovetrine, la soap opera italiana ambientata a Torino che ogni pomeriggio ci fa compagnia su Canale 5. Oggi, lunedì 14 ottobre 2013, va in onda un nuovo episodio e se vi state domandando che cosa potrà ancora accadere ai protagonisti di Centovetrine, siete nel posto giusto. Prima di anticiparvi che cosa accadrà oggi, ricordiamo brevemente che cosa è accaduto nella puntata precedente. Laura Beccaria è sempre più nei guai: la polizia ha perquisito una villa a cui la donna ha avuto accesso. Durante la perquisizione, gli agenti hanno trovato tracce dell’erba con cui è stata avvelenata Margot. Laura, alla luce di queste nuove prove, è stata accusata di tentato omicidio. Viola ha conosciuto Sveva, l’amica di vecchia data di Brando. Ma la giovane Castelli non si fida di lei e così ha frugato nella sua borsa trovandovi alcuni documenti molto importanti sulla Tenuta di Serralunga. Infine, Damiano e Cecilia si sono riavvicinati suscitando la gelosia di Frida.
Scopriamo, ora, che cosa ci aspetta nella nuova puntata della soap opera.

Centovetrine anticipazioni: la trama della puntata in onda oggi 14 ottobre 2013
Laura Beccaria è agli arresti domiciliari ma sa di essere innocente. La donna inizia a credere fortemente che sia stata proprio Margot ad incastrarla. Intanto Sebastian non crede più nell’innocenza della sua donna e Laura, sentendosi sola ed abbandonata, decide di evadere dagli arresti domiciliari, di fuggire e di far perdere le sue tracce.
Intanto Brando riesce finalmente a scoprire qual è il segreto che Sveva nasconde ed il motivo per cui la ragazza è ritornata a Torino. Sveva possiede, in virtù di un documento firmato dal padre di Brando, il 30% della tenuta di Serralunga. Infine Ivan Bettini si sente sempre più solo, depresso e pieno di sensi di colpa per la morte di Oriana. Qual è il segreto che l’uomo nasconde?

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.