Benedetta Rinaldi ha partorito: febbraio ha portato la piccola di casa

Una lieta notizia arriva direttamente dai social. E la cosa molto bella, che ci riempie anche di gioia perchè amiamo il nostro lavoro e ci piace quando lo si apprezza, è che Benedetta Rinaldi abbia annunciato la nascita della sua piccola condividendo sui social un nostro articolo nel quale parlavamo della benedizione ricevuta dalla conduttrice da Papa Francesco! Facciamo quindi i nostri migliori auguri a Benedetta Rinaldi che è diventata mamma per la seconda volta. Lo aveva detto: a febbraio sarebbe nata la piccola di casa, la seconda figlia e infatti qualche giorno fa è nata Elisabetta! E’ proprio Benedetta ad annunciarlo sui social , per ora con pochissimi dettagli. Sappiamo solo che si chiama Elisabetta la piccola di casa, e non possiamo che fare i nostri migliori auguri a Benedetta e agli uomini di casa!

BENEDETTA RINALDI MAMMA BIS: E’ ARRIVATA LA PICCOLA ELISABETTA

Il piccolo Edoardo avrà preso bene l’arrivo della sua sorellina? Benedetta, in una sua intervista a Diva e Donna ( la foto che apre l’articolo è stata pubblicata proprio sulla rivista Diva e Donna) svelava come il bambino fosse curioso di conoscere la sorellina che cresceva in pancia.

Edoardo compie 4 anni e accoglie in casa la piccola Elisabetta e sarà di certo un ometto di casa. La Rinaldi aveva raccontato di come il bambino la stupisse con gesti davvero speciali, come i baci sulla pancia.

Noi oltre a farle di nuovi i nostri migliori auguri speriamo di vederla presto di nuovo in tv. Magari chissà, con il nuovo direttore di Rete qualcosa potrebbe cambiare anche per lei come è successo con Antonella Clerici. Di certo quello di Benedetta era un volto che il pubblico della rete aveva imparato ad apprezzare dopo gli anni di lavoro a La vita in diretta prima e poi a Uno Mattina. Adesso si godrà la sua piccola sicuramente, ma chissà…

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.