Aida Yespica a Miami dal figlio, sarà il primo Natale insieme

Sarà un Natale pieno d'amore per Aida Yespica, il primo con il figlio dopo tanta sofferenza
aida yespica natale figlio

Lacrime finite per Aida Yespica, la bellissima showgirl venezuelana potrà finalmente festeggiare il Natale con suo figlio. E’ volata a Miami, è andata da suo figlio ma questa volta resterà con lui a lungo e con il suo Aron potrà vivere anche la magia del Natale, quella che sognava da tempo con il suo bambino. Ci ha messo tre anni per riabbracciarlo e adesso Aida Yespica è tornata in Florida, non ha più alcun problema con il passaporto ma ovviamente non riesce a stare con lui quanto vorrebbe. E’ una scelta che Aida Yespica ha fatto quando suo figlio era più piccolo, quella di lasciare che vivesse con il padre, con Matteo Ferrari. In questo modo ha permesso ad Aron di avere il meglio, di frequentare le scuole migliori. Oggi ha 14 anni e nonostante gli anni in cui non sono riusciti a stare insieme il legame tra loro è fortissimo.

Aida Yespica dopo tre anni il primo Natale con suo figlio

E’ ovviamente raggiante, Aida aveva spiegato perché non riusciva a raggiungere suo figlio. Aveva più volte pianto disperata, anche al GF Vip, raccontando tutto con la speranza che qualcuno potesse aiutarla. Lo scorso marzo ha risolto tutto, è riuscita ad ottenere il visto per entrare negli Stati Uniti. Problemi con la burocrazia ma adesso è libera. Tutto risolto anche con l’ex compagno. C’è stato un periodo in cui Matteo Ferrari desiderava avere l’affidamento esclusivo ma il tribunale ha dato ragione alla Yespica, anche lei è un’ottima madre.

Non deve essere facile scegliere di vivere così lontana dal figlio ma aveva già spiegato il motivo: “Dopo una truffa subita che mi ha lasciata senza soldi ho deciso insieme al padre che sarebbe stato meglio a Miami, dove avrebbe continuato a frequentare scuole internazionali” sa di garantirgli un futuro migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.