Cristina Marino e Luca Argentero furiosi mostrano la figlia per la prima volta (Foto)

Ci aveva sorpreso la scelta di Luca Argentero e Cristina Marino di mostrare la figlia Nina Speranza sulla rivista Oggi dopo avere sempre difeso il diritto di genitori di scegliere come e quando farlo, magari mai. Infatti, poco fa tra le storie Instagram di Cristina Marino c’è la rabbia di entrambi contro il settimanale con cui sembra non avessero concordato nessuna intervista. Luca Argentero ha tra le braccia la piccola Nina, è la prima volta che la coppia mostra il suo dolcissimo viso sui social, non avrebbero voluto farlo ma sono ormai costretti. Confessano che iniziano a capire il perché tanti personaggi famosi scelgono di pubblicare loro i volti dei figli. E’ un modo per evitare l’accanimento del mondo del gossip ma non hanno dubbi che per la seconda volta è stata violata la loro vita privata: la figlia Nina pubblicata su un giornale, il suo volto è riconoscibile.

LUCA ARGENTERO E CRISTINA MARINO COSTRETTI A MOSTRARE LA FIGLIA NINA SUI SOCIAL

Parlano raramente in coppia ma ci tenevano a dire a tutti che sono schifati perché prima la rivista Chi e questa settimana la rivista Oggi hanno pubblicato le foto con la figlia senza proteggerla, perché non bastano “due pixellini”. 

“Probabilmente sono poco informati su quello che è giuridicamente corretto e legale e cosa no. Per rispettare la legge il viso di un minore non deve avere solo due pixelini, ma non deve essere proprio riconoscibile, invece Nina lo è”. 

Non c’è stata nessuna intervista concordata con il settimanale.Da padre siamo legittimati a fare quello che secondo noi è giusto, idoneo a nostra figlia” Per evitare che si prosegua in questa direzione presentano la loro bimba: Vi presentiamo la piccola Nina sperando che acquistiate una copia in meno di questi giornaletti”. Una scelta per loro due forzata ma necessaria, davvero triste doverlo fare. 

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.