Vittoria Puccini è L’Oriana: la mini serie di Rai 1 per conoscere da vicino la Fallaci

Bellissima ed elegantissima nella terza serata del Festival di Sanremo Vittoria  Puccini ci ha dato un assaggio di quello che vedremo lunedì 16 febbraio 2015 e martedì 17. Su Rai 1 va in onda la mini serie in due puntate appunto dedicata alla vita di Oriana Fallaci. “L’Oriana” è il racconto di uno dei personaggi di spicco del nostro Paese e, al tempo stesso, la storia del ventesimo secolo percorsa e osservata da una testimone che quel secolo ha vissuto intensamente. Vittoria Puccini, fiorentina come la Fallaci, veste i panni della giornalista e scrittrice, prima donna in Italia reporter di guerra; la Puccini intervistata da Carlo Conti ha spiegato che per interpretare al meglio questo personaggio ha cercato in primis di prendere la sua voce, di assomigliarle negli atteggiamenti più che nella fisicità. Le due donne infatti sono molto diverse ma la Puccini potrebbe davvero stupirci con la sua interpretazione. Un cast di grande livello. Al fianco di Vittoria Puccini ci sarà Vinicio Marchioni, il grande amore della sua vita, Alekos Panagulis, leader della resistenza greca. Nel cast Francesca Agostini, Adriano Chiaramida, Maurizio Lombardi, Gabriele Marconi. Con Stephane Freiss e con la partecipazione di Benedetta Buccellato. Una produzione FANDANGO TV con RAI FICTION, prodotto da Domenico Procacci. La sceneggiatura è firmata da Stefano Rulli e Sandro Petraglia con Fidel Signorile e Marco Turco. Vediamo in breve delle anticipazioni di quelle che saranno le due puntate della mini serie L’Oriana.

La storia parte da uno dei suoi ultimi ritorni in Italia in cui Oriana decide di rimettere ordine tra i materiali giornalistici e fotografici stratificatisi per anni nell’antica casa di famiglia, in piena campagna toscana. Nell’agosto 1973 Oriana conosce Alekos Panagulis, simbolo della resistenza contro il regime dei Colonnelli in Grecia . Si incontrano il giorno in cui lui esce dal carcere: si innamorano, diventano inseparabili. Sono giorni d’amore, e poi di dolore. Oriana vive il dramma dell’aborto, che poi decide di raccontare attraverso un monologo che diventerà un grande successo editoriale: Lettera a un bambino mai nato. Questo è solo l’inizio di una vita ricca di eventi, di momenti di cui scrivere e parlare. Il figlio del regista ha chiesto a suo padre come si può raccontare la vita di una donna come Oriana Fallaci in sole tre ore. La missione sarà ardua, al telespettatore spetterà dire se è stato fatto bene.

ORIANA RAI

L’ORIANA LA MINI SERIE DI RAI 1: LE ANTICIPAZIONI DELLA PRIMA PUNTATA

In uno dei suoi ultimi ritorni in Italia, Oriana decide di rimettere ordine tra i materiali giornalistici e fotografici stratificatisi per anni nell’antica casa di famiglia, in piena campagna toscana. Per farlo si rivolge all’università di Firenze, che le manda una aspirante giornalista, di nome Lisa, piena di buona volontà ma di nessuna competenza specifica, che accetta di fare il lavoro solo per avere la possibilità di conoscere quella che rappresenta per lei un vero mito. Nasce tra le due donne un rapporto complesso, fatto di curiosità e di stima, di rotture e momenti solidali, di distanza ideale ma anche di vicinanza umana, dove la battaglia con la morte di Oriana si intreccia con quella per la vita di Lisa, decisa a coniugare ciò che l’altra ritiene inconciliabile: la propria passione per il giornalismo in prima linea con il desiderio di essere donna e madre. All’interno di questo confronto tra donne di due generazioni così lontane e di opposto temperamento, si snoda – tappa dopo tappa – il racconto e insieme la riflessione sull’essere giornalista di una delle più famose reporter del mondo. La sua vita avventurosa inizia negli anni del fascismo. Ragazzina, vive i giorni della lotta come staffetta partigiana…

oriana

Non vi diciamo altro. L’appuntamento è per il 16 febbraio 2015 con la prima puntata della mini serie di Rai 1.

Seguici anche su Instagram

3 responses to “Vittoria Puccini è L’Oriana: la mini serie di Rai 1 per conoscere da vicino la Fallaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.