Annozero anticipazioni, cosa vedremo oggi 24 Marzo 2011

Come ogni giovedì, anche questa sera l’appuntamento è fissato per le ore 21,05 su Rai Due con il Talk Show giornalistico diretto da Michele Santoro. Si tratta ovviamente di  Annozero, programma che va in onda come sempre con la partecipazione di Marco Travaglio e Vauro Senesi. Di seguito le anticipazioni della puntata di oggi, 24 Marzo 2011.

Il tema principale della puntata di oggi, riguarderà la questione immigrazione dal Nord Africa che in questi giorni, come sappiamo, è sempre più massiccia a causa dei disordini nei paesi arabi. Il dibattito politico sulla Libia, come abbiamo più volte scritto nel nostro sito di informazione, vede alcune tensioni, anche nella maggioranza con la Lega Nord contraria all’intervento militare. Secondo il leader della Lega, Umberto Bossi, bisognava essere un po’ più cauti, prendendo una decisione simile a quella della Germania, che nel primo periodo, ha scelto di non intervenire.

La prima conseguenza che il nostro Paese paga in riferimento alla vicenda della Libia, come sappiamo è l’immigrazione. E’ ormai molto difficile riuscire ad arginare il flusso migratorio, su Lampedusa non c’è più posto ed inizia anche a mancare l’acqua. Proprio per questo l’Italia vorrebbe prendere degli accordi con la Tunisia per evitare che gli sbarchi continuino a susseguirsi uno dopo l’altro.

In più si parlerà dell’atteggiamento di Emergency apparso un po’ troppo assente nella questione libica; in studio ad Annozero avremo modo di sentire anche le opinioni di Gino Strada, fondatore di Emergency, sull’impegno della sua organizzazione.

Questi gli ospiti della puntata di questa sera: il ministro della Difesa Ignazio La Russa, Walter Veltroni del Pd, il fondatore di Emergency Gino Strada e il politologo Edward Luttwak.

L’appuntamento è per questa sera, come sempre alle 21,05, su Rai Due.

Sara Moretti

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.