Isola dei famosi 2011, Nina Moric perdona Fabrizio Corona

Nella puntata di ieri dell’isola dei famosi 2011 è sbarcata in Honduras Simona Ventura. La prima cosa che ha fatto è stata quella di parlare con Nina Moric. Ovviamente le doveva comunicare quello che ha fatto Fabrizio Corona in questi giorni approfittando della sua assenza. Come vi avevamo già scritto qualche giorno fa Corona ha deciso di portare Carlos, figlio suo e di Nina, a Eurodisney senza però avere il permesso della mamma della modella. Simona deve subito dire a una disperata Nina che teme il peggio quello che è successo. Nina dopo aver saputo che suo figlio sta bene dice che nonostante tutto perdona Fabrizio. Ma ricostruiamo i fatti cercando di capire cosa sia successo.Stando ai racconti di chi ha visto o sentito qualcosa, Corona, insieme a Belen Rodriguez, ha prelevato senza il permesso di sua suocera, Carlos ( ci scusiamo per il verbo prelevare ma non vogliamo usare altri verbi…). Lo ha portato in Francia. Siamo sicuri che il bambino si sarà divertito tanto con suo papà e che lui non gli abbia fatto mancare nulla, ci mancherebbe altro. Ma perchè non aspettare e avere il permesso per fare questo piccolo viaggetto? Qualcuno glielo avrebbe impedito? Probabilmente questa è la giustificazione di Fabrizio. In ogni caso adesso il bimbo è a casa e ci è sembrato molto sereno anche perchè sicuramente ha passato un week end all’insegna del divertimento.

Simona ha il dovere di comunicare quanto accaduto a Nina. La bella croata prima si preoccupa quando la conduttrice le dice che si tratta del suo ex marito: “lo hanno arrestato” dice Nina. Simo la rassicura, se così possiamo dire, e le racconta come sono andate le cose. La Moric dice che non ci sono problemi e che se Carlos sta bene lei non può che essere contenta. Tutto qui? Nessuna scenata? Nulla..Lei è cambiata e lo ha perdonato perchè gli vuole bene. Questione chiusa o se ne parlerà in un secondo momento?

Dall’Isola dei famosi 2011 è tutto…

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.