Lamberto Sposini in ospedale, finale Ballando con le Stelle rimandata?

Come è noto, ieri il giornalista Lamberto Sposini ha avuto un’emorragia cerebrale, prima dell’inizio de La Vita in Diretta, dedicata ieri alle nozze tra William e Kate. Sposini era stato operato nella serata di ieri, e si trova ora in coma farmacologico, condizione in cui sarà per qualche giorno. L’operazione è andata bene, ma non si sa se Lamberto Sposini abbia subito o meno danni cerebrali, e in tal caso quale sia la loro entità.

Non si sa quindi se stasera andrà in onda l’attesissima finale del programma Ballando con le Stelle, condotto da Milly Carlucci, nel quale Sposini è uno degli storici giurati. La conduttrice e il suo staff non hanno ancora dato comunicazioni ufficiali su questo, forse perchè in attesa di ulteriori notizie sul collega. Bisognerà scegliere se rimandare il tutto per rispetto di Sposini, o andare ugualmente in onda. Sicuramente il pubblico opterebbe per la prima ipotesi. E’ vero che probabilmente Sposini non potrà essere in tv per lungo tempo, ma al momento è viva nei telespettatori la partecipazione al dramma del tanto amato giornalista. Andare in onda lo stesso, sarebbe forse una finta festa, alla quale nessuno vorrebbe partecipare. Anche le ultime coppie in gara, forse, si sentirebbero in difficoltà data la delicatissima situazione di una delle colonne portanti di Ballando con le Stelle.

Mentre si attendono notizie sull’eventuale variazione del palinsesto, l’apprensione nei confronti di Lamberto Sposini cresce sempre di più. Sono tanti i messaggi per lui sul web, a dimostrazione di quanto la sua figura sia importante nel panorama nazionale. La speranza è quella che Sposini possa rimettersi del tutto, e ricominciare a svolgere normalmente la sua vita e la sua professione.

Assunta De Rosa

Seguici anche su Instagram

4 responses to “Lamberto Sposini in ospedale, finale Ballando con le Stelle rimandata?

  1. mi sembra la cosa piu giusta che possa fare la rai!!!!Lamberto non mollare!Vedrai che dall alto ti proteggeranno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.