Quarto Grado anticipazioni: ultime notizie su Melania, Yara e Sarah

Torna anche questa sera, come ogni venerdì, l’attesissimo appuntamento con Quarto Grado, trasmissione condotta da Salvo Sottile, in onda in prima serata su Rete Quattro. Visto il successo della trasmissione, che si occupa di mettere in luce i misteri più bui della cronaca nera italiana, quella di oggi non sarà l’ultima puntata della stagione televisiva, ma Salvo Sottile continuerà a fare compagnia alle serate degli italiani fino al prossimo uno luglio. Anche oggi, come di consueto, si affronteranno dei tempi importanti e attuali: da Melania Rea, la giovane donna di Somma Vesuviana trovata morta lo scorso 20 aprile, a Sarah Scazzi, quindicenne di Avetrana uccisa la scorsa estate, fino ad arrivare a Yara Gambirasio, la ragazzina di Brembate Sopra trovata morta dopo tre mesi dalla sua scomparsa. Vediamo nel dettaglio quali aspetti delle indagini metterà in luce Salvo Sottile nella puntata di oggi, venerdi 17 giugno 2011.Salvo Sottile tornerà a fare il punto delle indagini sull’omicidio di Yara Gambirasio: 2 settimane fa la trasmissione aveva svelato che sugli indumenti della piccola Yara era stato rilevato il Dna dell’assassino, e oggi il giornalista illustrerà gli ultimi sviluppi delle indagini. Pare infatti, stando alle ultime notizie, che nei bronchi della piccola sia stata rilevata una polvere, simile a quella respirata dagli operai nei cantieri edili.

Si tornerà a parlare ovviamente anche del caso Sarah Scazzi: verranno illustrati gli ultimi sviluppi delle indagini e verranno commentati con gli ospiti in studio. Inoltre, ci si occuperà anche del caso di Melania Rea, si tornerà a parlare anche della posizione del marito di Melania Rea, Salvatore Parolisi,  che proprio dai microfoni di Quarto grado aveva spiegato  la propria innocenza.

Appuntamento dunque con Quarto Grado e con Salvo Sottile per questa sera ore 21:10

 

Seguici anche su Instagram

One response to “Quarto Grado anticipazioni: ultime notizie su Melania, Yara e Sarah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.