Film stasera in tv, Godsend è su Iris

Se non siamo patiti di calcio e la partita della nazionale contro la Slovenia non ci interessa non perdiamo d’animo, potremo comunque passare una bella serata insieme a un bel film: infatti a partire dalle ore 21.00 il canale Iris potremo assistere a Godsend – Il male è rinato. Il film uscì nel 2004 per la regia di Nick Hamm mentre fra gli attori principali troviamo Robert De Niro, Rebecca Romjin – Statos, già vista in X Men: Conflitto Finale e nella serie Ugly Betty, e Greg Kinnear, ultimamente al lavoro in Green Zone e Ghost Town. Una storia molto triste e densa di sofferenza, che si legge bene nelle espressioni di Liennaer e della Romjin – Statos, in contrapposizione invece al cinismo del sempreverde De Niro.

 

Al contempo nota stonata di tutto il prodotto è la poco veridicità della trama. Il tema della clonazione umana, certamente argomento etico molto sensibile, andrebbe approfondito anche dal punto di vista delle scelte morali, mentre nell’intreccio tutto viene lasciato semplicemente alle sensazioni dei personaggi. Certamente una storia che fa riflettere anche sul senso della maternità e della famiglia. Lo consigliamo soprattutto per chi è amante del Robert De Niro nella parte di cattivo senza scrupoli.

La trama di Godsend – Il male è rinato:

Dopo la tragica morte del loro amato figlio Adam, Paul (G. Kinnear) e Jessie Duncan (R. Romjin – Statos) provano a tornare alla vita normale e a concepire altri figli. Dopo aver scoperto la sterilità della donna, si presenta alla loro porta il dottor Wells (R. De Niro) proponendogli l’unico modo per poter rivedere il piccolo Adam: clonarlo. I Duncan accettano e finalmente riescono a riabbracciare il loro bambino. Ma ben presto Adam dà segni di squilibrio in particolare dopo aver compiuto il suo ottavo compleanno. Inizia ad avere delle visioni che in un primo momento vengono catalogate come terrore notturno ma poi si scopre che in realtà c’è dell’altro…

Gabriele Scardocci

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.